Immigrazione: Delmastro (FdI), richieste asilo e status di rifugiato presso ambasciate e consolati e poi respingimenti di massa

Presentata pdl che coniuga solidarietà a rifugiati e contrasto a clandestini

“Fratelli d’Italia chiede che le istanze per richiedere asilo e lo status di rifugiato possano essere avanzate presso ambasciate e consolati così che i pochi aventi diritto potranno ottenere rifugio e protezione senza alcun rischio per la propria incolumità e senza alimentare la filiera criminale degli scafisti”.

Lo dichiara Andrea Delmastro, deputato di Fratelli d’Italia e capogruppo in commissione Esteri.

“Nel giorno infausto della resa incondizionata del governo all’ clandestina gestita dai trafficanti di esseri umani – aggiunge Delmastro – con il capogruppo Lollobrigida, il collega Donzelli ed altri deputati di Fratelli d’Italia, ho depositato una proposta di legge che coniuga legalità, rispetto dei confini, solidarietà verso i rifugiati e contrasto alla tratta di essere umani e all’ di massa. Chi partirà sui barconi potrà essere respinto in massa secondo le sentenze della stessa Cedu che, sino ad oggi, ha ritenuto illegittimi i respingimenti di massa dell’Italia perché non offriva alternative ai rifugiati. Sfidiamo il governo su questo campo che concilia solidarietà e tutela del diritto alla protezione dei pochi aventi diritto con la difesa dei confini, la disarticolazione della filiera criminale della tratta di esseri umani e il contrasto durissimo all’ clandestina”.

“Se la sfida – conclude il deputato di Fratelli d’Italia – non viene accettata non ci saranno dubbi: la sinistra al Governo non vuole tutelare i rifugiati, ma è animata solo dalla ideologia dell’immigrazionismo di massa e dal business sottostante”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,160FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati