Immigrazione. Procaccini (FdI): controllo squadre di calcio strumento per islamizzazione in Europa

“Ben dieci le squadre controllate o sponsorizzate da società arabe, tutte rappresentanti delle principali capitali come Parigi, Madrid e Arsenal, o di città europee come Bayer Monaco e Manchester City. E la tra italiane la Roma e il Milan. Questo è un classico esempio di attraverso il soft power del calcio”. A dirlo è Nicola Procaccini, dirigente di Fratelli d’Italia e candidato alle elezioni europee nel corso della conferenza stampa alla Camera, in cui la Fondazione Farefuturo e l’Ufficio Studi di annunciato il Rapporto annuale sull’ d’Europa.

“Oggi il dibattitto sulla ‘penetrazione culturale’ dell’ è praticamente nullo, e questo ci rende deboli sia in Italia e sia in Europa. Questa avviene spesso in maniera subdola, attraverso operazioni di soft power orizzontale, che significa investire in attività culturali, e verticali, cioè in iniziative popolari come il calcio. Nel primo caso, ad esempio, al Salone di Torino c’era un gigantesco stand degli Emirati Arabi con la pubblicizzazione del libro ‘Sharjah – memorie di un emiro illuminato’; mentre il secondo caso avviene attraverso la sponsorizzazione o il controllo di società calcistiche. Entrambe le strategie sono il chiaro segnale di quanto il disegno dell’ Europea sia capillare e di facile riuscita, se non si decide di affrontarlo adeguatamente attraverso misure in ambito legislativo che colpiscano i finanziamenti provenienti da quelle Nazioni che sostengono le componenti islamiche estremiste”, conclude Procaccini.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,490FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati