In Afghanistan torna il Burqa. Il decreto del capo dei talebani.

Sabato il leader supremo dell’Afghanistan e capo dei talebani ha ordinato a tutte le donne di indossare il burqa, il tradizionale velo integrale del Paese secondo la tradizione della Sharia, la legge islamica, in pubblico. Il decreto di Hibatullah Akhundzada, diffuso in un evento pubblico a Kabul, afferma che “le donne che non sono né troppo giovani né troppo anziane dovranno coprirsi il viso di fronte a un uomo che non è un membro della loro famiglia”. Fino ad ora erano tenuti solo a coprirsi i capelli. Se non hanno qualcosa di importante da fare all’estero, è “meglio che rimangano a casa”, aggiunge il decreto.

Dopo il suo ritorno al potere la scorsa estate -dopo due anni di presenza statunitense, che hanno cercato di far nascere un regime semiliberale-, il movimento fondamentalista afghano ha promesso che avrebbe realizzato un programma meno radicale rispetto alla sua prima fase al potere ( 1996- 2001) .

Tuttavia, nel corso dei mesi la loro imposizione della Sharia ha seguito un ritmo crescente, in particolare per quanto riguarda la libertà delle donne. Le donne afghane sono state sfrattate dal nei pubblici uffici, non possono viaggiare se non in compagnia di un “tutore maschio” – il marito o un parente – e sono state recentemente escluse dalla scuola secondaria.

Di tutte le norme della Sharia relative alle donne, il velo è forse la più decisiva per l’ideologia politica islamista per il suo carattere di ‘simbolo religioso’ , sia nei paesi dove i musulmani sono una maggioranza, sia dove sono una minoranza.

4 Commenti

  1. ….abito che segna chiaramente il livello culturale raggiunto dopo anni e anni di “colonizzazzione ” USA.A cosa è servita,allora?Riflettiamo sulle pressioni,scelte,lavorio più o meno palese dell’intelligence e politica USA anche in Europa come in tutto il mondo…..Non è da meno della Russia del feroce Putin……Anche perchè le attuali tensioni governative,di potere nel governo USA dimostrano,ancora una volta squallore sul piano dei valori di base della Società.

  2. Per gente come i fondamentalisti non c’è stato nulla da fare , né mai sarà possibile fare nulla. Sono prigionieri della loro immensa ignoranza sulle cose del mondo, ma “ricchi” oltre misura di dogmi religiosi. La loro è una religione incapace di adattarsi al progresso dell’umanità. Con la forza delle armi si è riuscito per un po’ di tempo a tenerli a bada, ma con le armi non si convince o converte nessuno. La religione è una vera droga inoculata fin dalla tenera età e resta per sempre nelle loro menti. Anche in quella delle donne, che accettano la loro condizione sottomessa e subordinata al volere del padrone maschio. Lasciamoli perdere….

  3. Qual’è il il problema?
    La Boldrini ci dice che questa è la nostra futura mentalità e Cultura. Dunque abbi amo da imparare molto. Però per ulteriori approfondimenti e scambi culturali forniamo alla Boldrini un biglietto solo andata per Afganistan siamo sicuri che ci resterà con piacere suo ed anche nostro che ci saremmo liberati di un’idiota!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,403FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati