In mezzo del cammin di Pandemia ci ritrovammo in una Selva Oscura, che aveva il volto di una mediocre dittatura.

L’ennesimo assurdo provvedimento ha finalmente provocato un minimo sussulto di sdegno. Con l’ultimo Dpcm il governo aveva infatti tentato di decidere cosa potesse o non potesse esserci nei carrelli della spesa degli italiani sprovvisti di Greenpass: dei veri e propri controlli in pieno stile Gestapo nei sacchetti della spesa, una gravissima intimidazione da regime autoritario che finalmente ha provocato una benchè minima reazione di pubblico sdegno.

Da tempo ormai il “Governo dei migliori” per mascherare la sua completa incapacità nell’arginare il virus ha messo in atto un vero e proprio stillicidio verso una categoria di cittadini che sa tanto di persecuzione da regime autoritario. Con la scusa dello stato di emergenza non c’è più stato limite al peggio. La burocrazia del Covid è ormai arrivata persino al punto di bloccare l’accesso al pronto soccorso se non si mostra prima un tampone molecolare. E la sala operatoria dell’Ospedale Galeazzi di Milano sembra essere off limit per chi non è vaccinato con almeno tre dosi contro i principi fondamentali del Servizio sanitario nazionale.

E adesso l’ennesima e assurda provocazione è stata quella di provare a negare l’acquisto di “beni non essenziali” ai novax: una discriminazione senza alcun senso sanitario o anche solo razionale. Una vessazione sadica da malati di mente, che ci riporta alle più mediocri e inconcludenti dittature.

Ma come dicevamo, il polverone che ha sollevato stavolta non è passato inosservato e quindi il Governo ha cercato velocemente di aggiustare il tiro emanando un chiarimento tramite le faq: chi entra senza Green pass nei supermercati può acquistare tutti i prodotti in vendita, non solo beni di prima necessità.

Giubilate popolo per la gentile concessione! Ma tanto si tratta di un popolo ormai piegato alla ginnastica dell’obbedienza, che non si pone neppure più domande, ma che si fregia della sciocca medaglia di “bravo cittadino” senza tenere la conta di tutte le bugie raccontate fino adesso. Bugie inculcate per poterli privare delle più basilari libertà, senza tra l’altro dare nulla in cambio, né l’agognato ritorno ad una vita normale, né i ristori e neppure una toppa ad un sistema sanitario ormai al collasso. Anzi, l’unico “merito” (se così si può definire) di questo governo è proprio quello di essere riuscito a spargere un sempre più strisciante odio sociale. Ad ogni folle proposta o restrizione i pro-vax esultano: dal chiudere la scuola ai bambini non vaccinati fino a far pagare le cure mediche ai no-vax.

E chissenefrega se i numeri dicono cose diverse, tipo che il virus non tiene conto dei Dpcm e corre veloce come non mai, nonostante la geniale pensata del Super Green Pass che ha determinato il moltiplicarsi dei contagi. Basta il disegnino con l’omino rosso di Speranza per riaccendere ancora la rabbia sociale verso chi ha deciso di non vaccinarsi , così come ha insegnato a fare questo mediocre Governo, che ha ben compreso che fosse più comodo additare i non vaccinati, (giustificando l’obbligo vaccinale con i numeri delle terapie intensive) piuttosto che riconsiderare le convinzioni iniziali del Greenp Pass.

Eppure, su un totale di 8.619 posti disponibili solo il 20 per cento è occupato da pazienti “con” il Covid. C’è quindi ancora spazio per le altre patologie gravi. Il caos negli ospedali sembrerebbe provocato più dall’aumento dei sanitari positivi e dalle quarantene volute dalla burocrazia che da chi ha scelto di non vaccinarsi. Ma no, ormai non ci si pongono neppure più domande, meglio provocare una rissa nel tram scagliandosi contro chi non indossa la mascherina, perchè ragionare è complicato e le risse scaricano almeno un po’ tutta la frustrazione che stiamo vivendo.

Evidentemente ancora la misura non è colma.

Letizia Giorgianni
Letizia Giorgianni
O te ne stai in un angolo a compiangerti per quello che ti accade o ti rimbocchi le maniche, con la convinzione che il destino non sia scritto. Per il resto faccio cose, vedo gente e combatto contro ingiustizie e banche. Se vuoi segnalarmi qualcosa scrivimi a info@letiziagiorgianni.it

4 Commenti

  1. Da una notizia apparsa su Virgilio notizie, risulta che ieri 26.01 l’Oms avrebbe pubblicato il numero dei morti dei vari stati europei. L’Italia con tutti i maledetti Dpcm che si sono susseguiti è al secondo posto fra i più alti, classificata appena sotto la Russia che è al primo posto. Mi chiedo e chiedo, se il “grande” Draghi sia a conoscenza di questo e se valesse la pene distruggere un’economia come quella italiana ascoltando personaggi come Speranza. A Qualcuno dovrebbe rimordere la coscienza per tanti morti e su questo la Magistratura dovrebbe puntare doverosamente la propria attenzione. Specialmente le vittime dei vaccini, deceduti o gravemente colpiti.

    • Il numero delle vittime dei danni collaterali del “vaccino” viene nascosto da Draghi & Company come la polvere sotto il tappeto…VERGOGNA !!!!!

  2. Il numero delle vittime dei danni collaterali del “vaccino” viene nascosto da Draghi & Company come la polvere sotto il tappeto…VERGOGNA !!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,403FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati