Inchiesta Keu. Torselli (FdI): “Complimenti a Giani che dopo sette mesi è disponibile ad ascoltare i cittadini della 429”

“I siti da bonificare sono tredici, quando partirà la messa in sicurezza di queste aree”

“Complimenti al governatore Giani che dopo ben sette mesi, si è reso disponibile ad incontrare i cittadini che vivono nei pressi della Strada Regionale 429. Come è ormai drammaticamente noto, sotto la strada sono state sepolte 8mila tonnellate di Keu tossico. Gli empolesi che abitano vicino all’infrastruttura, sono a dir poco spaventati per la loro salute.
E, badate bene, Giani si è reso disponibile ad incontrarli, non ha indicato una data approssimativa in cui, finalmente, avrà tempo di ascoltare questi toscani disperati. Vi sembra normale che un governatore sia così sordo ai suoi concittadini preoccupati?
Giani continua a non voler far luce sui rapporti tra il suo partito e il sistema criminale che ruotava attorno allo smaltimento degli scarti dell’industria conciaria. Non dimentichiamo che proprio lui contribuì all’approvazione del decreto pro-Aquarno quando era Presidente del Consiglio toscano. E non scordiamo che all’indomani della sua elezione, nominò come capo di Gabinetto Ledo Gori, guarda caso indagato per corruzione nello scandalo Keu. Gori è stata l’unica testa della sinistra toscana fatta saltare a seguito delle indagini della DDA. Tutti gli altri (dal consigliere Pieroni alla sindaca Deidda) sono ancora fermamente al loro posto.
E’ un grande passo avanti questo primo interessamento dopo sette mesi di richieste di aiuto dei cittadini. Vorremmo inoltre ricordare al Presidente della Regione, che ci sono da bonificare altri 10 siti (al momento noti)”. Così Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale toscano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,407FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati