Quando Di Maio diceva: si alla flessibilità sul , no alle nazionalizzazioni

“In Italia non abbiarno mai assimilato il concetto di flessibilità. Non per una questione culturale come vogliono farci credere, ma per una patologia che è quasi tutta Italiana”.

Sembrerebbe una di quelle citazioni fredde e taglienti di Mario Monti, ma sono parole e musica di Luigi Di Maio che le scriveva qualche tempo fa su un giornale universitario in un articolo che sembra un vero e proprio manifesto politico tragicamente opposto a tutto quello che sta promettendo di attuare da Ministro e Vicepremier.

Il ritaglio di giornale è venuto in nostro possesso grazie alla gentile concessione di Michele Vitiello all’epoca collega universitario del leader grillino e come lui, ma tra le fila del centrodestra, rappresentante degli studenti.

Ecco l’articolo ripreso integralmente.

Continuando la lettura sono diverse le “perle” liberali che saltano all’occhio. Come non fare caso al passaggio in cui il padre del “decreto dignità” si fa beffe di Giulio Tremonti (ex ministro dell’economia dei governi di centrodestra), reo di avere il mito del posto fisso. Certo perchè Di Maio il liberale esalta la flessibilità, ne vuole di più e meglio, così come si scaglia contro le nazionalizzazioni (e Autostrade? Alitalia?) altri sintomi di questa patologia tutta italiana per continuare a citare il suo vecchio articolo.

Di Maio voleva un vero mercato liberale, ma poi è arrivata la candidatura, il boom inaspettato dei 5 stelle, gli studi della Casaleggio sull’umore del web e tutto è cambiato. Anche le sue idee, legittimo, ma l’importante è che il cambiamento sia convinto, sincero e non frutto di un software impiantato a Milano. Il rischio microchip, insegna il suo collega Sibilia, è sempre dietro l’angolo.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,567FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x