“Inno a Roma” fascista. Repubblica spara la prima fake news del 2021.

Nel 1919 il grande compositore Giacomo Puccini regalava all’Italia e al mondo l’Inno a Roma.

Una geniale composizione musicale sorta tre anni prima dell’avvento del fascismo. Il testo fu scr itto da Fausto Salvatori che si ispirò al “Carmen saeculare” di Orazio, un inno corale di preghiera teso ad esaltare il destino egemonico ed eterno di Roma.

Puccini d’altronde, non è mai stato fascista visto che è nato poco prima dell’unità d’Italia ed è morto quando il fascismo era più o meno a rodaggio se vogliamo dirla così, essendo mancato nel 1924.

Pur tuttavia l’Inno a Roma per il quotidiano Repubblica, sempre attento alla fake news tanto da produrne minuziosamente di sue come in questo caso, alla ricerca della notizia con cui infangare Fratelli d’Italia, si è inventato che il festeggiamento di Brescia per il nuovo anno sia fascista perché accompagnato online da parole e musica del suddetto Inno a Roma.

Apriti cielo. Inno fascista voluto da Mussolini per l’MSI scrive il quotidiano fondato dall’ex balilla Scalfari.

Una mostruosità giornalistica per cui Ezio Mauro e compagnia dovrebbero fare falò del tesserino rispondiamo noi.

Posto che Puccini non è mai stato fascista così come non lo è il suo inno a Roma, ma come si fa a parlare di inno missino voluto da Mussolini quando l’MSI è stato fondato il 26 dicembre del “46 e il Cavaliere nero è invece spirato nell’aprile del 45?

Sriamo scherzando? A Repubblica prendono il primo di gennaio del 2021, dopo un 2020 così difficile, come se fosse il primo aprile?

Hanno aperto una rubrica clown?

Oppure i brindisi sono stati troppi con gli effetti che noi tutti con non poco stupore abbiamo dovuto leggere oggi?

 

Ulderico de Laurentiis
Ulderico de Laurentiishttp://www.uldericodelaurentiis.it
Direttore Responsabile de "La Voce del Patriota". Giornalista Pubblicista, laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa con un Master in Comunicazione Multimediale. Militante della destra politica fin da giovanissimo, appassionato di Cybercultura, osservatore curioso dell'Alt-right americana, cultore di Enogastronomia. "Per aspera ad astra"

3 Commenti

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Marcello Marella

Ma che brindisi la carta straccia della repubblica giornale di quatro cialtroni scrivono in automatico essendo loro al soldo di giuda della sinistrata di questo governo
Buon Anno Patrioti

Alissende De Miraval

Questa ò una delle evidenze che i siniStronzi hanno paura della Destra, inoltre, Dr. De Laurentiis, sappiamo tutti che “Repubblica” è un qouotidianucolo del cavolo inadeguato persino per fare concorrenza alla carta igienica di pessima qualità.

Ralph frascino

And se lo fosse? Almeno e’ italiana. Repubblica inneggia ad una canzone bolscevica che non e’ neanche italiana. Allora Repubblica ci faccia il piacere and chiuda quel becco, and lasci stare il fascismo. Io il fascismo lo trovo molto ma molto meglio della vostra ideologia bolscevica che nel mondo ha trucidato oltre 120 milioni di innocenti and ancora non si e’ fermato! Siete fieri di tutto cio and non potete nasconderlo! And se Inno a Roma e’ una canzone fascista, io personalmente sono fiero, anzi la sto ascoltando mentre scrivo! Repubblica, crepi!

Seguici e resta aggiornato

18,266FansLike
4,191FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

3
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x