Inquinamento. Ruspandini (FdI) urgente intervento sull’ex discarica di Frosinone

“Ho chiesto al ministro dell’Ambiente Sergio Costa come intenda fronteggiare l’emergenza ambientale e sanitaria determinata dalle 625 mila tonnellate di rifiuti ancora presenti nell’ ex discarica sita a Frosinone, sulla piana del fiume Sacco.
“Le varie associazioni della “Valle del Sacco”  che operano sul territorio a tutela dei consumatori e attive a livello ambientale,  hanno in questi anni e continuano tutt’ora a denunciare tale scempio cercando di  mantenere viva l’attenzione delle istituzioni, dati i rischi per la popolazione residente” così il senatore di Fratelli d’Italia Massimo Ruspandini presentando un’interrogazione parlamentare sul tema.
“La condizione dell’ area dell’ex-discarica, che insiste sulla piana del fiume Sacco, continua ad essere fortemente compromessa. Nell’ottobre del 2016, a conclusione dell’inchiesta ambientale che riguardò quella zona, i magistrati considerarono l’inquinamento delle falde acquifere e dei terreni circostanti conseguenza dalla mancata attuazione della normativa ambientale e dalla scarsa messa in sicurezza ed impermeabilizzazione del sito. Neanche indire una conferenza di servizi per il «Bacino del Fiume Sacco», al fine di supportare il Comune di Frosinone e gli altri enti interessati nell’ambito della procedura di bonifica, fu sufficiente, tanto che ad oggi i rifiuti non sono mai stati rimossi e il percolato continua ad inquinare il sottosuolo, con conseguenze dannosissime per i residenti. Per questo è assolutamente necessario un intervento immediato” conclude il senatore Ruspandini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,550FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati