Intercettazioni: Foti (FDI), da stato di diritto a Stato guardone

“La maggioranza sovverte i principi dell’ordinamento passando dal cittadino innocente fino a prova contraria, al cittadino sempre colpevole fino a prova contraria. Si passa dallo Stato di diritto alla Stato guardone, delegando a terzi questa materia pur sapendo che le intercettazioni con i trojan verranno effettuate attraverso società private e che queste, audite in Senato, hanno già detto di non essere in grado di garantire la segretezza dei dati. Si tratta di un provvedimento importante che richiedeva un confronto parlamentare e che invece viene negato in omaggio alla virulenza politica del M5s, a cui il Partito democratico pedissequamente acconsente”.
Lo dichiara Tommaso Foti, vicecapogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera dei deputati.

 
Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,205FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati