Ippica. Sottosegretario La Pietra, pubblicato il calendario annuale delle corse senza proroghe tecniche

Pubblicato il calendario delle corse ippiche e per la prima volta nella versione completa per tutto l'anno, senza proroghe tecniche.

Un significativo passo avanti rispetto al passato, che consentirà a tutti gli operatori del settore di avere una programmazione certa per la prossima stagione.

“Il calendario è stato condiviso con tutti gli operatori – ha dichiarato il sottosegretario La Pietra – e prevede un aumento dello stanziamento di base di circa un milione di euro, con un aumento della media dei premi a giornata, a fronte di una razionalizzazione delle giornate di corse, finalmente in linea con un nuovo indirizzo di valutazione degli ippodromi”.

Un calendario che però al momento non vede l'impianto di Capannelle inserito per una questione di procedure, in quanto a seguito dell'accordo avvenuto solo ieri fra Comune e società di gestione, non sono ancora pervenuti gli opportuni atti.

“A fronte della situazione di Capannelle – ha chiarito il sottosegretario La Pietra -, sul quale è stato raggiunto un accordo tra le parti solo nella serata di ieri, non abbiamo redistribuito le giornate di Roma, ma le abbiamo, al momento, congelate nel rispetto della valenza storica e culturale dell'ippodromo romano, ma soprattutto a garanzia dei posti di lavoro della struttura e dell'indotto. Non appena arriverà l'opportuna documentazione dal comune provvederemo al riconoscimento della società e all'inserimento nel calendario. Non potevamo aspettare oltre per non venire meno all'impegno dovuto nei confronti degli ippodromi che corrono dal 1° gennaio e necessitano dell'ufficializzazione del calendario, per formalizzare le iscrizioni. Il calendario è stato elaborato in esito a un confronto con tutte le società di corse e associazioni di categoria, che ringrazio per il contributo fattivo, anche in ottica di pianificazione pluriennale. Nei prossimi giorni – ha concluso il Sottosegretario La Pietra – si inizierà già a lavorare sul calendario 2025, così da dare agli operatori la prospettiva di medio periodo per realizzare gli investimenti”.

In merito alla pubblicazione del calendario corse il responsabile della direzione ippica del Masaf, Remo Chiodi, si è così espresso:

“Con specifico riferimento al decreto direttoriale recante il calendario annuale delle corse, si evidenzia che, per l'anno 2024, al fine di consentire l'ottimizzazione delle risorse disponibili e l'incremento del montepremi medio delle corse, il numero complessivo delle giornate di corse previste su base annuale è ridotto del 3% circa rispetto all'anno 2023 e, per l'effetto, le giornate di corsa sono previste nel numero complessivo di 1.258 giornate, di cui n. 836 giornate per la disciplina del trotto e n. 422 giornate per la disciplina del galoppo, oltre alle giornate aggiuntive finanziate dalla Regione Sardegna e da altri enti territoriali. Il decreto direttoriale, in linea con i criteri stabiliti nel decreto dipartimentale, prevede inoltre che, per armonizzare le diverse esigenze che riguardano la selezione agonistica, l'attività degli ippodromi e degli operatori, il numero massimo delle corse disputabili per giornata è stabilito in nove per il trotto e in sei per il galoppo, salvo autorizzazione, previa richiesta da parte delle società interessate, di un maggior numero di corse, in occasione di manifestazioni di particolare interesse. Il decreto prevede, inoltre, che la programmazione sia organizzata su sei giorni la settimana, ordinariamente da martedì a domenica, salvo festività e il periodo da aprile a ottobre, per il quale, in via sperimentale, la programmazione delle corse è organizzata su sette giorni la settimana. Infine, il decreto prevede che l'amministrazione operi il monitoraggio sulle risorse utilizzate per il montepremi, provvedendo, ove necessario, a rimodulare le dotazioni dei premi stabiliti per ogni singola giornata di corse, nel limite massimo di variazione in aumento o in diminuzione del 15% rispetto a quanto previsto nel 2023 nello stesso ippodromo. Infine, in attesa delle determinazioni che emergeranno nel corso delle riunioni in sede Internazionale con UET ed EPC – previste per le prossime settimane -, è approvato il calendario delle corse di Gruppo, Listed ed Handicap principali del galoppo piano ed in ostacoli e dei grandi premi di trotto per i mesi di gennaio e febbraio 2024, corredato dai relativi stanziamenti”.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x