venerdì, Settembre 25, 2020

L’ da 15 milioni di dollari del burocrate britannico

Sui dirigenti statali se ne sono dette di tutte e di ogni. La maggior parte delle quali assolutamente degne di ogni fondamento, perché non poche volte trattamenti davvero principeschi che questi signori si sono riservati, hanno fatto gridare allo scandalo. Così, col tempo, un po’ di privilegi sono stati eliminati, anche se per la maggior parte di essi la vita continua ad essere particolarmente rosa. Non solo a casa nostra, però. C’è anche chi all’occorrenza fa di peggio nel silenzio generale e in paesi dove penseresti che certe cose quasi non possano accadere. Leggete…
ll ha appena acquistato a un di lusso da $ 15,9 milioni (£ 12 milioni), con ben sette camere da letto. E’ destinato ad un alto funzionario britannico incaricato di firmare nuovi accordi commerciali in un mondo post-.
Il segretario agli esteri Jeremy Hunt ha supervisionato l’acquisto dell’immobile di 574 mq come residenza ufficiale di Antony Phillipson, commissario del commercio nel Regno Unito per il Nord America e Console generale a . L’ occupa l’intero 38 ° piano del 50 United Nations Plaza, una torre di lusso di 42 piani vicino al quartier generale delle Nazioni Unite, nel cuore di Manhattan.
La torre di 167 metri, progettata dallo studio del famoso architetto britannico Norman Foster, è descritta come “l’ultimo indirizzo globale” ed è stata anche la casa di Nikki Haley fino a dicembre 2018, quando la fortunata signora ancora ricopriva la carica di ambasciatrice degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite.
L’, che ha pure un nome e si chiama Penthouse 38, vanta una zona giorno di 25 metri per 7, completa di sala da pranzo, soggiorno e biblioteca. Gli chef saranno in grado di preparare un banchetto completo nell’attrezzatissima cucina, che dispone sia di un doppio forno che di un “forno veloce”, oltre che di due lavastoviglie, un fabbricatore di ghiaccio e un dispositivo di raffreddamento del vino – ma l’abbattitore che nessuno sa cosa sia ma che vediamo in ogni trasmissione TV sul cibo, se lo saranno ricordato? – Mentre lo scopriamo, sappiate che ci sono cinque ampie camere da letto tutte con bagno privato, oltre a due ulteriori camere riconducibili al personale, ognuna delle quali misura 6,3 mq, un po’ anguste anzi, quasi delle celle da carcere se si considera che uno solo dei tre armadi walk-in della casa è più grande di entrambe le camerette messe insieme. Non a caso la stanza padronale misura 42mq bagno escluso, quest’ultimo fornito di vasca in marmo francese con grande finestra e vista sulla skyline di NewYork. Ma se non avete il tempo per un lungo bagno ristoratore, pazienza, potrete sempre fare una doccia, o una sauna nell’apposita sala vapore (sì, sì anche il bagno turco!).
E nella malaugurata ipotesi che un giorno ci si sentisse… come dire… un po’ troppo costretti in casa? Niente paura, i progettisti della torre hanno previsto una piscina rivestita in marmo nero di 75 metri, che è del 50% più lunga di una piscina olimpionica e promette un “nuovo livello di stravaganza acquatica” in “La piscina più glamour di Manhattan”. Nelle vicinanze si trova un “tempio del benessere” con centro fitness, bagno turco e sauna.
I registri mostrano che “Il Segretario di Stato di Sua Maestà Britannica per gli affari esteri e del Commonwealth” ha acquistato l’ per 15.900.000 $ (12 milioni di sterline) il 15 marzo, un prezzo che appare incredibilmente buono se si pensa che nella stessa torre è in vendita l’ delle sorelle Gucci per la strabiliante cifra di 38 milioni di dollari.
Per giustificare comunque la non modesta spesa, un portavoce del FCO ha dichiarato: “Abbiamo ottenuto il miglior accordo possibile e un buon rapporto qualità-prezzo per una proprietà che contribuirà a promuovere il Regno Unito nella capitale commerciale del nostro più grande mercato di esportazione e partner commerciale.
“Oltre ad essere la residenza del console generale, sarà anche utilizzata per sostenere il suo lavoro, per aiutare le imprese britanniche, e per farlo rendere al massimo nella sua posizione di commissario al commercio di Sua Maestà per il Nord America. In ogni caso, stiamo per vendere la residenza attuale del console generale, e quindi contiamo di rientrare di buona parte della cifra spesa. ”
A mettere in vendita l’ è stata la famiglia Zeckendorf e Eyal Ofer, magnati immobiliari israeliani con uffici in tutto il mondo e sede a Monaco. Fortuna stimata in 10,5 miliardi di dollari, che rendono il capofamiglia la 132° persona più ricca del pianeta.
Il FCO sta anche spendendo 55 milioni di sterline per ristrutturare l’ambasciata britannica a Washington DC. Il progetto di riparazione e ristrutturazione comprende l’ Ambassador’s Residence di 6.000 mq , l’Old Chancery Building di 2.000 mq e il più moderno edificio New Chancery di 10.000 mq. Un altro modo per veicolare un’immagine sempre più glamour per la Gran Bretagna.
Dunque, sarà che questa fa venire voglia di spendere? E se alla fine non la facessero più?

RK Montanari
RK Montanarihttps://www.lavocedelpatriota.it
Viaggiatrice instancabile, appassionata di fantasy, innamorata della sua Italia.
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,823FansLike
3,711FollowersFollow

Leggi anche

L’intesa tra Maiteeq e Haftar: un’opportunità per la Libia e per l’Europa

Il 18 settembre il vicepresidente del Consiglio presidenziale libico Ahmed Maiteeq ha rilasciato una dichiarazione in cui ha annunciato la ripresa della produzione di...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

L’intesa tra Maiteeq e Haftar: un’opportunità per la Libia e per l’Europa

Il 18 settembre il vicepresidente del Consiglio presidenziale libico Ahmed Maiteeq ha rilasciato una dichiarazione in cui ha annunciato la ripresa della produzione di...

Cultura, Meloni: con convenzione di Faro siamo a clamorosa resa culturale della nostra civiltà

Cultura, Meloni: con convenzione di Faro siamo a clamorosa resa culturale della nostra civiltà   "Grazie alla sinistra e al M5S, la Camera approva la Convenzione...

Immigrazione. Meloni: anche la UE chiede a Italia di controllare frontiere.

«Piano immigrazione della UE: niente redistribuzione automatica in Europa di chi entra illegalmente ma controllo esterno delle frontiere, centri sorvegliati per chi entra illegalmente,...

Meloni a Grillo: estrarre a sorte gli eletti? Perché non lo avete già fatto?

"Ma perché, non lo avete già fatto?" È quanto scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, commentando la proposta di oggi di...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x