La Conferenza Regionale per il diritto allo studio al lavoro per la gestione scolastica dei profughi ucraini. Chiorino (FdI): “Dal Governo servono fondi per gli interpreti e stabilizzazione dell’organico Covid”

Questa mattina si è svolta la Conferenza Regionale per il Diritto allo Studio in cui la gestione dell’emergenza profughi ucraini nelle scuole piemontesi è stato il principale punto all’ordine del giorno. Una vera e propria cabina di regia tra Assessorato, Ufficio Scolastico Regionale e sindacati della scuola con l’obiettivo di garantire ai profughi ucraini il diritto allo studio, ma soprattutto il diritto alla serenità per tutti i bambini e ragazzi che stanno scappando dalla guerra. Dalla riunione sono emerse diverse criticità: “Il Governo deve garantire dei fondi straordinari per gestire un’emergenza altrettanto straordinaria. La mediazione linguistica è tra le questioni prioritarie da risolvere nell’immediato, che va ad aggiungersi alle criticità legate agli spazi nelle scuole e ai contratti del personale docente assunto per l’emergenza Covid in scadenza il prossimo 31 marzo. Vogliamo mettere in campo tutte le risorse disponibili, sia in termini umani, sia finanziari, ma urge un intervento immediato da parte del Governo. Siamo al per agevolare l’inserimento di tutti”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale all’ Elena Chiorino al termine della riunione. “Indispensabile sarà un confronto con il Console: nei giorni scorsi ho attivato Agenzia Piemonte Lavoro, con la rete dei Centri per l’Impiego, per avere una mappatura degli iscritti di nazionalità ucraina da coinvolgere e stiamo individuando tutte le realtà che possono essere utili nella mediazione linguistica. C’è uno sforzo convinto e condiviso da parte di tutta la Conferenza Regionale che ringrazio per aver immediatamente dimostrato la massima disponibilità. Riaggiorneremo il tavolo nei prossimi giorni per confrontarci e garantire tutto il supporto possibile perché nessuno sarà lasciato solo, né i profughi ucraini, né il mondo della scuola.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,351FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati