La Morgia (): “Il Covid non vi è bastato? Uccidere i cani è reato!”

In Cina 30 milioni di cani e 10 milioni di gatti vengono uccisi ogni anno per il commercio della loro carne per il consumo umano. Né la pandemia né la pericolosità degli ambienti malsani come i wet market cinesi sembrano fermare questa orrenda realtà. Anche quest’anno, malgrado tutto, si svolgerà il famigerato “Festival di Yulin” che prevede il consumo di carne di cane e di gatto in occasione del solstizio d’estate. Questo spettacolo crudele fa sì che migliaia di cani e gatti vengano presi brutalmente dalle strade e dai parchi, stipati in minuscole gabbie di ferro arruginito e caricati su camion senza acqua né cibo. Molti animali muoiono per malattie, disidratazione, soffocamento o colpi di calore molto prima ancora di raggiungere il loro patibolo, dove verranno picchiati a morte con pali di metallo, se non addirittura bolliti vivi, secondo un’aberrante credenza. Con Fratelli d’Italia ci prendiamo la responsabilità di rifiutare e di denunciare questo schifo e vi aspettiamo il 21 giugno ore 12:00 in Piazza Vittorio Emanuele II a Roma per far sentire la nostra voce.

Lo dichiara Umberto La Morgia – Presidente Circolo “Benessere Animale”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,568FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x