La Pietra (FdI): allevatori abbandonati, Regioni e governo intervengano

“Purtroppo ci arrivano notizie di nuovi assalti. Come sempre siamo dalla parte degli allevatori che, ormai disperati e sempre più soli, chiedono un aiuto concreto dalle Regioni e dallo Stato per un problema che deve essere affrontato e risolto senza pregiudiziali e, soprattutto, senza condizionamenti ideologici”. E’ quanto afferma il senatore Fdi, Patrizio La Pietra, capogruppo in Commissione Agricoltura, a seguito agli ultimi attacchi di lupi nei pressi di aziende agricole e centri abitati. L’ultimo episodio è stato registrato domenica, ma si tratta soltanto dell’ennesimo caso delle ultime settimane, a cominciare dalla montagna pistoiese. La presenza di lupi e ibridi sul nostro territorio ha infatti superato il livello di guardia, aumentando anche il pericolo di attacchi alle persone, con i predatori che si avvicinano sempre di più alle zone abitate.

“Non è certo con il silenzio della Regione Toscana che si risolverà il problema – continua La Pietra -. Gli allevatori hanno bisogno di risposte e di sostegno. Non è pensabile che, per ottenere un risarcimento di alcune decine di euro per ogni capo abbattuto, un allevatore debba spendere più del doppio tra veterinario e smaltimento. Si tratta di costi che devono essere completamente in carico alle Regioni. Non possiamo infatti far passare il principio che il risarcimento sia legato solo alle misure di protezione messe in atto dall’allevatore: sarebbe come dire ‘puoi denunciare il furto solo se hai un sistema di allarme’. E come se non bastasse i redditi degli allevatori sono ormai quasi ridotti a zero a causa delle condizioni di mercato”.

“Occorre, dunque, un piano serio di cattura dei predatori in modo da diminuirne sostanzialmente il numero. Parliamo di un piano di cattura e non di abbattimento perché riteniamo che il lupo debba comunque essere salvaguardato, ma non possiamo pensare che tutto questo ricada sulle spalle degli allevatori e, indirettamente, sul territorio. Se infatti sparissero queste attività sparirebbe ogni tipo di controllo del territorio con danni immediati anche di tipo ambientale. Le nostre proposte sono concrete e di buon senso. Servono piani di cattura, spese di veterinario e di smaltimento a carico delle Regione, risarcimento della perdita del capo ucciso a reintegro dei greggi” conclude il senatore La Pietra.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,388FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati