L’accusa: a Malta venduti 88mila visti ai Libici

Il deputato di Malta, Ivan Grech Mintoff (leader del partito di opposizione Alleanza Bidla e membro del Movimento Cristiano Politico Europeo – ECPM) ha portato in tribunale le trascrizioni delle testimonianze raccolte e una pesante documentazione che potrebbe coinvolgere i più alti funzionari del governo maltese, inclusi membri dell'ufficio del primo Ministro.  La trascrizioni proverebbero un giro di affari per la compravendita di visti che si aggirerebbe intorno a svariati milioni di euro.

È quanto racconta in esclusiva Marco Gombacci, giornalista de “Il Giornale”, sul blog Gli Occhi della Guerra.

Gombacci svela il contenuto della denuncia lanciata dal leader dell'opposizione maltese: un sistema sfruttato anche dagli uomini dello Stato islamico ancora presenti in Libia. Attraverso di esso 88mila visti Schengen e un numero imprecisato di visti per motivi di cura sarebbero stati venduti illegalmente a cittadini libici da parte di funzionari del governo maltese per poter arrivare e circolare liberamente in Europa.

Leggi l'articolo completo su “Gli Occhi della Guerra”.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x