L’accusa: a Malta venduti 88mila visti ai Libici

Il deputato nazionale di Malta, Ivan Grech Mintoff (leader del partito di opposizione Alleanza Bidla e membro del Movimento Cristiano Politico Europeo – ECPM) ha portato in tribunale le trascrizioni delle testimonianze raccolte e una pesante documentazione che potrebbe coinvolgere i più alti funzionari del governo maltese, inclusi membri dell’ufficio del primo Ministro.  La trascrizioni proverebbero un giro di affari per la compravendita di visti che si aggirerebbe intorno a svariati milioni di euro.

È quanto racconta in esclusiva Marco Gombacci, giornalista de “Il Giornale”, sul blog Gli Occhi della Guerra.

Gombacci svela il contenuto della denuncia lanciata dal leader dell’opposizione maltese: un sistema sfruttato anche dagli uomini dello Stato islamico ancora presenti in Libia. Attraverso di esso 88mila visti Schengen e un numero imprecisato di visti per motivi di cura sarebbero stati venduti illegalmente a cittadini libici da parte di funzionari del governo maltese per poter arrivare e circolare liberamente in Europa.

Leggi l’articolo completo su “Gli Occhi della Guerra”.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,494FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x