L’antisemitismo che piace alla sinistra – parte II

A riprova del fatto che ci si limita a prendere atto della realtà dei fatti, vale a dire che il principale nemico di Israele e della comunità ebraica qui in Itala – e diremmo anche in Europa – è la sinistra e il suo vezzo ad essere del tutto indulgente verso chi apertamente attacca Israele, vi riportiamo il pensiero articolato e profondo di questa fine esponente delle istituzioni, politica di punta della realtà napoletana targata De Magistris, tal Eleonora de Majo che dal 12 novembre è stata nominata ”Assessora alla Cultura, al Turismo e alla Cooperazione internazionale della città di Napoli”.

La novella assessore della giunta De Magistris, infatti, ha condiviso più volte sui social (come l’immagine racconta) il suo lieve disappunto in merito al tema “Stato di Israele”. Ha postato anni fa e rispostato anche in seguito, rivendicando e sottoscrivendo il pensiero, che secondo lei Israele è uno Stato assassino, che il sionismo è nazismo (qui siamo al revisionismo storico…ma la sinistra ce l’ha in effetti questo vizietto), tanto che i metodi usati dagli israeliani contro i palestinesi le ricordano esattamente quelli che hanno portato “negli anni ’40 alla morte di 4 milioni di ebrei”. Tralasciano la cifra errata, la chiusura del pensiero è sublime, quando si riferisce ai “sionisti” come “porci, negazionisti e traditori della loro stessa tragedia”. Tripudio. Anche di commenti, come quelli che si scorrono in queste ore sotto la notizia della sua nomina, sempre sulla sua bacheca pubblica.

Ora, seriamente, tocca tornare a ripeterlo: come è possibile tutto questo? Come è possibile che una persona che distilla odio a questi livelli possa entrare nella giunta di una città? Come è possibile che non ci sia stata alcuna levata di scudi da parte di quella sinistra che dice di battersi contro le parole d’odio? Forse per lo stesso motivo per il quale il testo della commissione Segre non si cita mai, e si ripete mai, una solta volta la parola “Israele”?

È evidente che c’è un nesso tra questo antisemitismo strisciante e malcelato, mascherato da “antisionismo”, all’interno della sinistra e il fatto che il testo della commissione, come più volte denunciato da Fratelli d’Italia, non abbia voluto indicare alcuni concetti chiave, come “Israele”.

Confidiamo che, come nel caso Rubio sollevato da FdI anche da queste colonne, si arrivi ad una rettifica di questa stortura. Speriamo che De Magistris si ravveda e estrometta dalla giunta la de Majo, questa esponente dei centri sociali che dimostra da sé, grazie alle sue esternazioni pubblicamente rivendicate, di non poter far parte di una sana vita politica. Distilla odio, non serve né a Napoli, né al Paese intero.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

17,723FansLike
3,553FollowersFollow

Leggi anche

Vincenzo Maria Tripodi e gli eroi della nostra quotidianita’

“Una pizza in via ...”. Tanto è bastato al giovane poliziotto Vincenzo Maria Tripodi per capire che dietro quella richiesta strana non vi fosse...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Vincenzo Maria Tripodi e gli eroi della nostra quotidianita’

“Una pizza in via ...”. Tanto è bastato al giovane poliziotto Vincenzo Maria Tripodi per capire che dietro quella richiesta strana non vi fosse...

Lockdown. Quei verbali che sbugiardano Conte.

«Questo governo non agisce col favore delle tenebre», assicurava “Camaleconte” in pieno lockdown nella celebre conferenza stampa stile caudillo sudamericano. Davvero? Pochi giorni fa ha...

Rete Unica, Meloni: sulla Rete o si fa la separazione strutturale o si applica la Legge 136 del 2018

“Il progetto sul futuro della rete sostenuto dal governo va in direzione opposta alla soluzione approvata dall’attuale Parlamento e in linea con il quadro...

Dl Agosto, Meloni: blocco licenziamenti solo con Cassa Integrazione, proposte FdI avrebbero aiutato ma sono state tutte bocciate

“È giusto bloccare i licenziamenti unicamente se il blocco dei licenziamenti corrisponde senza limitazioni al pagamento della cassa integrazione. Perché una cosa è che...