Latrofa (FdI) al convegno “Pisa 2050”

Grande successo del convegno “Pisa 2050: connessioni verdeblu per la città del futuro”. Con sede gli Arsenali Repubblicani, si è parlato di un piano che punta a rafforzare il sistema delle piste ciclabili connesse con il verde pubblico, a creare spazi verdi sempre più vivibili e facilmente accessibili, a riscoprire il fiume come infrastruttura di comunicazione e promozione, con la nascita di un servizio di battelli per offrire minicrociere e circuiti a tema che possano valorizzare ancora di più la città di Pisa.

È intervenuto, fra i relatori, Raffaele Latrofa (FdI), assessore a Pisa con deleghe anche a lavori pubblici e cura della qualità urbana, parchi e verde pubblico, navigabilità dell’Arno e dei canali. Ha portato la sua esperienza di ingegnere e delle conoscenze acquisite con viaggi in città europee all’avanguardia per verde e navigabilità fluviale.

«Fin dal nostro insediamento-ha detto Latrofa-abbiamo pensato che Pisa avesse la necessità di collegare vari poli d’interesse, ovviamente i musei e le attrattive turistiche, anche mediante infrastrutture verdi e il fiume Arno. Le infrastrutture verdi sono disseminate su tutto il territorio comunale. Presto avremo altre due grandi aree, una a Pisanova e l’altra tra via Nino Bixio e via Battisti. Poi, sul litorale, la nuova piazza Viviani e un grande progetto legato all’Amo per renderlo navigabile, con parti di fiume che dovranno essere dragate. Vogliamo rendere questo fiume un corso vivo e pieno di istanze culturali e commerciali. Oltre ad una segnaletica fluviale, che dovrà essere installata, realizzeremo alla Cittadella un nuovo scalo che permetterà a un battello di percorrere giornalmente il nostro fiume, in modo che turisti e cittadini possano fruire di nuove bellezze, e possano godere anche della natura del parco di San Rossore». Proprio per quanto riguarda l’Arno, al convegno sono stati presentati per la prima volta i risultati ottenuti dalla prima fase del progetto sulla navigabilità, vincitore del bando “Italia City Branding 2000”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,294FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati