Lavoro: Rizzetto (FdI), in paese civile non consentiti colpevoli ritardi su CIG

“In un Paese civile non possono essere consentiti colpevoli ritardi come quelli dell’Inps e del ministero del sul pagamento della cassa integrazione. Il presidente del Consiglio Conte aveva dichiarato in televisiva che entro il 15 aprile sarebbe stata pagata tutta la cassa integrazione e lo stesso aveva assicurato il presidente di Inps dando come data il 12 giugno. State distruggendo il nostro stato sociale, il nostro welfare con tre strumenti diversi: cassa ordinaria, straordinaria e in deroga. Invece, la soluzione più facile era quella di utilizzare uno strumento unico di tutela con delle tempistiche molto accelerate. Chiudete la porta in faccia a lavoratori che guadagnano mille euro al mese e regalate miliardi a multinazionali che hanno le sedi all’estero, riconoscete 600 euro ai navigator che già prendono 1500 euro al mese e riconoscete il reddito di cittadinanza con cadenza mensile ai brigatisti rossi. Volete ridurre il nostro paese alla stregua di qualche regime sudamericano”.
Così Walter Rizzetto, deputato di Fratelli d’Italia intervenendo al question time di al ministro del Catalfo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,506FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati