Le ONG: “la Tunisia non è porto sicuro”. La Meloni li sbugiarda.

Tanto per capire la credibilità delle che fanno la tratta di esseri umani nel Mediterraneo. Guardate qui scrivono “la Tunisia non è un porto sicuro (anche se ci vanno milioni di turisti) perché non ha firmato la convenzione di Ginevra sui rifugiati”. Ma è falso anche questo, come la maggior parte delle cose che raccontano (e che i media ripetono senza controllare). La Tunisia è Stato firmatario della Convenzione di Ginevra che riconosce lo status di rifugiato.

Ma non solo, la Costituzione tunisina prevede espressamente che “Il diritto d’asilo politico è garantito conformemente a quanto previsto dalla Legge, è proibito espellere le persone che beneficiano di asilo politco”. Una legislazione addirittura più garantista di quella italiana. Ma non è tutto, perché in Tunisia attualmente è l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, UNHCR, ad occuparsi di valutare le domande di asilo, in collaborazione con la Croce Rossa e la Mezzaluna Rossa tunisina. Più garantiti di così! E allora lo sapete perché le non vanno in Tunisia? Perché non hanno a bordo rifugiati, ma CLANDESTINI, e che quindi non sarebbero accolti e mantenuti con vitto e alloggio come succede solo in Italia. Basta con questi bugiardi delle e basta con chi sostiene le loro menzogne.

Così Giorgia Meloni, Presidente di Fratelli d’Italia, su Facebook

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,723FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati