Legge di Bilancio, Calandrini (FdI): soddisfatti dei contenuti, al Parlamento il compito di migliorarla

Questa è il primo bilancio politico dopo anni di governi tecnici o “di palazzo”. Le reazioni delle opposizioni sono, in questo contesto, fisiologiche direi.
Abbiamo non solo fatto scelte chiare su famiglie e imprese, ma abbiamo indicato la via da percorrere per i cambiamenti strutturali nel paese. Mi riferisco al sistema pensionistico dove, intanto, abbiamo evitato l’effetto Fornero. Così come al taglio del cuneo fiscale, che non è che un primo passo fatto con le risorse che avevamo a disposizione, ma che nelle intenzioni del governo dovrà diventare più ampio e beneficio sia dei lavoratori che delle aziende. Abbiamo trovato risorse per sostenere le pensioni, dando un aumento che sarà proporzionalmente maggiore per gli assegni più bassi. Abbiamo avviato un nuovo rapporto tra cittadini e fisco basato sulla fiducia reciproca. Lo Stato deve rendere facile la vita ai suoi cittadini non esserne di ostacolo.
Avremmo voluto fare molto di più, ma una “bolletta” energetica da 21 miliardi ha pesato e non poco.
Siamo soddisfatti delle soluzioni che abbiamo attivato, davanti anche al fattore tempo che in questo caso ha giocato un ruolo importante.
Questo bilancio parla della vita vera degli italiani e non di utopie ideologiche.
Chiaramente restiamo aperti al contributo di tutti e confidiamo nella responsabilità anche della minoranza. L’intero Parlamento è chiamato a migliorare questa manovra senza stravolgerla, orientandosi verso il bene degli italiani e non all’affissione di bandierine personali.

Lo dichiara il Senatore di Fratelli d’Italia Nicola Calandrini, presidente della V Commissione Bilancio del Senato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,099FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati