Legge di Bilancio: presentato Odg dell’Onorevole FdI Zucconi per sostenere imprese turistico-ricettive

Nell’ambito della legge di bilancio per l’anno finanziario 2022 e del bilancio pluriennale per il triennio 2022 – 2024, il Deputato di Fratelli d’Italia Riccardo Zucconi ha presentato un Ordine del Giorno volto a sostenere e agevolare quanto più possibile le imprese turistico-ricettive, fra le più colpite dalla crisi economico-sanitaria degli ultimi due anni.
“Nonostante sia uno dei settori che maggiormente contribuisce al PIL nazionale (almeno nel periodo pre – Covid) rappresentando oltre il 13%, l’attuale Governo sembra essersi dimenticato del turismo, un comparto tra i più colpiti dalla pandemia – afferma Zucconi. Ricordo che il 2021 è stato un anno drammatico per l’industria turistica italiana dove, rispetto al 2019, il comparto alberghiero chiuderà con un tasso di occupazione camere che fa registrare il -48,6% , mentre sul fronte dei ricavi si registra una perdita media del -55%.
In questa drammatica conta, pesa sicuramente l’assenza del turismo internazionale: quest’anno gli arrivi – in massima parte europei – si fermeranno a 36 milioni, con oltre 60 milioni di viaggiatori stranieri in meno rispetto a due anni fa, provocando una perdita di circa 25 miliardi di euro”.
“In assenza di lavoro, la chiusura definitiva o la sopravvivenza nei prossimi mesi di migliaia di aziende legate al turismo, ed in particolare al settore turistico – ricettivo, dipenderà dagli aiuti che arriveranno dalle Istituzioni – prosegue il Deputato: ecco perché con questo Odg voglio che il Governo si impegni:
1. a prorogare almeno fino al 31 marzo 2022 sia la cassa integrazione (cosiddetta “Cassa Covid”) per le imprese turistiche, compresi i pubblici esercizi e le strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere,
2. a prorogare il credito d’imposta per i canoni di locazione per le strutture turistico – ricettive
3. a fornire le necessarie garanzie ed iniziative per agevolare l’accesso al credito nei confronti delle attività turistico-ricettive, nonché di lavoratori autonomi, al fine di coprire i costi sopravvenuti derivanti dalle minori entrate causate dal propagarsi dell’emergenza pandemica e dalla sostanziale permanenza dei costi fissi dovuti da utenze energetiche e da forniture di prodotti essenziali per la prestazione lavorativa medesima”.

Riccardo Zucconi, Deputato, Responsabile d’Aula e Capogruppo Fratelli d’Italia Commissione Attività produttive, Turismo e Commercio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,596FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati