L’Europa e la relazione transatlantica dopo l’Afghanistan nel ventennale dell’11 settembre. Domani convegno al Senato

Domani, venerdì 10, alla vigilia del ventennale dell’11 settembre, Seminario “geopolitico” a Roma per giovani parlamentari europei promosso da Farefuturo in partenariato con l'”International Repubblican Institute” e il Comitato Atlantico.

Questa mattina la delegazione europea ha deposto una corona di fiori all’altare della Patria in memoria delle vittime dell’11 settembre e dei militari civili caduti in Afghanistan nell’adempimento del loro dovere a servizio delle missioni USA e NATO in quel Paese. I partecipanti al seminario sono stati quindi ricevuti, nei suoi uffici al Senato, dalla presidente Casellati nel quadro di una visita di cortesia istituzionale.

Il Seminario avrà inizio alle ore 10 nella Sala Capitolare del Senato e sarà dedicato al complesso momento internazionale e alle sue sfide dal titolo “L’Europa e la relazione transatlantica dopo l’Afghanistan. Che cosa è cambiato e cosa no”. Venti anni dopo l’11 settembre.

L’evento di natura formativa – uno dei principali tra quelli promossi in Europa dall’International Republican Institute – è parte di un più ampio programma avviato da tempo dall’Istituto Usa con giovani parlamentari provenienti da vari Paesi europei appartenenti ai gruppi popolari, conservatori e liberali, che ricoprono per la prima volta incarichi a livello nazionale e sono destinati, secondo la valutazione dell’IRI, a futuri ruoli apicali.

Il programma dei lavori – articolato in una fase iniziale e conclusiva aperte alla stampa e in due sessioni “a porte chiuse” consentirà ai partecipanti, quindici giovani parlamentari provenienti da ogni parte d’Europa, di confrontarsi con i relatori su tematiche di particolare attualità: dalle relazioni Europa-USA- Cina nella fase post pandemia alla situazione e prospettive nell’Europa meridionale, a cominciare dallo scacchiere mediterraneo, alla luce tra l’altro dei recenti, gravi sviluppi in Afghanistan. Una riflessione ad ampio raggio sui nuovi assetti internazionali, il futuro dell’Alleanza Atlantica e il ruolo dell’Unione Europea e dell’Italia nelle aree di prioritario interesse nazionale. I lavori saranno aperti dal senatore Adolfo Urso, presidente della fondazione Farefuturo, e dal “Senior Director for Transatlantic Relations dell'” IRI, Jan Surotchak. Seguirà sempre nella parte aperta al pubblico, l’intervento del del Ministro del Difesa on. Lorenzo Guerini.

Nelle sessioni di sono previste relazioni di: Guido Crosetto, presidente AIAD, on. Carlo Fidanza, presidente della delegazione italiana -ECR, gen. Carlo Jean, presidente Centro Studi di geopolitica economica, Fabrizio Luciolli, presidente Comitato Atlantico italiano, Sen. Lucio Malan, presidente Associazione parlamentare di amicizia Italia-lsraele, prof. Andrea Margelletti, presidente CeSI, prof. Carlo Pelanda, politologo, esperto di studi strategici.

Le attività sono coordinate dall’ambasciatore Gabriele Checchia, responsabile delle relazioni internazionali di Farefuturo, e da Thibault Muzergles, direttore Europa dell’IRI. Le conclusioni sono previste alle ore 16 con l’intervento del senatore Urso.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,933FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x