Libia. Urso (FdI): rilascio dei pescatori come priorità nazionale al “dialogo libico” di Tunisi

“Il rilascio dei 18 pescatori sequestrati dalle milizie di Haftar deve diventare una priorità nazionale che il governo deve porre in ogni contesto, coinvolgendo alleati e istituzioni internazionali, perché si tratta di una questione inerente proprio il rispetto della legalità internazionale”: è quanto chiede il senatore di Fratelli d’Itali, Adolfo Urso, capogruppo di in Commissione Esteri e vicepresidente del Copasir sollecitando “un immediato intervento anche in occasione del ‘dialogo libico’ che si apre  domani a Tunisi con la partecipazione di tutte le fazioni libiche, sotto la regia della missione UNSMIL dell’ONU.  I nostri pescatori sono in ostaggio da oltre due mesi a Bengasi senza che possano avere una reale assistenza legale e il conforto delle proprie famiglie. Una situazione inaccettabile che richiede una forte e non più rinviabile risposta della Comunità internazionale, dell’Unione Europea e certamente anche della missione delle Nazioni Unite impegnata in Libia. Il nostro governo intervenga subito, senza infingimenti, con determinazione e chiarezza, impegnando le istituzioni europee e internazionali a porre la questione in ogni contesto e tanto più quando, come a Tunisi, si discute proprio del destino della Libia e quindi del ripristino della legalità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,624FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati