Livorno, Parco pericoloso: chiusa l’area giochi di Corea dopo la denuncia di Andrea Romiti

“Guardate qua: ci sono chiodi arrugginiti che fuoriescono dai giochi dei bambini. Le scalette in legno per arrivare allo scivolo sono marce. I marciapedi distrutti, senza piastrelle e inciamparvi è un attimo”.

Andrea Romiti, candidato sindaco del centrodestra, ha visitato giovedì pomeriggio il parco pubblico di via Marchiani in Corea. E in un ha mostrato il degrado che regna in una delle poche aree del quartiere destinate all’aggregazione dei bambini.

Il Parco interdetto

Stamani, subito dopo la sua denuncia ai Vigili del Fuoco, i giochi dei bambini sono stati recintati e l’area interdetta all’accesso in quanto pericolosa “Era necessario che venissi io qui e denunciassi pubblicamente la situazione perché ci rendessimo conto del pericolo in cui sono stati lasciati per anni i bambini di Corea? – attacca Romiti -. Questo è un quartiere abbandonato a se stesso, dimenticato dal sindaco Nogarin, al quale niente importa dei suoi cittadini. Nessuno viene a controllare, altrimenti il parco sarebbe stato interdetto ben prima e magari sistemato. Mi dicono che sono state tante le segnalazioni fatte agli uffici comunali. Il degrado regna ovunque: gli abitanti mi raccontano che qualcuno va a drogarsi dietro gli alberi e lascia le siringhe per terra, vicino a dove giocano i bimbi. Ma nessuno interviene, nessuno controlla e a pulire devono essere i cittadini. Questo è il classico esempio dell’arroganza del potere”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,654FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati