Livorno, Romiti: Stop al porta a porta . Tutela dei precari Aamps

Livorno. La questione rifiuti in Corea ed in altre parti della città porta con sé anche il caso dei 57 precari di Aamps. Nei giorni scorsi, un gruppo di operatori ha incontrato Andrea Romiti e Costanza Vaccaro per parlare delle prospettive lavorative in seno alla municipalizzata. “I problemi dell’azienda sono una bomba pronta ed esplodere nelle mani del nuovo sindaco – ha detto uno degli operatori presenti all’incontro – noi siamo quelli che raccolgono i sacchetti della spazzatura ma i colleghi dei servizi cimiteriali se la passano pure peggio”.

Dopo lo stato di agitazione e lo sciopero del gennaio scorso, i tempi per il rinnovo di alcuni contratti, tutti comunque in scadenza tra la fine di questo mese ed il 2021, sono sempre più stringenti. “I nostri collaboratori ci hanno garantito che, una volta a palazzo civico, potremo mantenere i livelli occupazionali nel rispetto del regime di concordato in cui si trova la società – ha detto Vaccaro, commissario Lega – saremo vigili sulla questione, in più possiamo contare sull’onorevole  Manfredi Potenti nella Commissione bicamerale speciale sul ciclo dei rifiuti”.

 “I livornesi torneranno ad essere liberi di portare i rifiuti nei cassonetti delle microaree ecologiche tutti i giorni, senza essere più costretti a fare stoccaggio gratuito per nessuno – ha ribadito  Romiti – il porta a porta finirà ed i posti di verranno mantenuti destinando il personale, che attualmente raccoglie migliaia di sacchetti di rifiuti sparsi ovunque, al miglioramento del decoro della nostra città attraverso un’opportuna riqualificazione. Il nostro programma, oltre a porre le capacità e la tecnologia di Aamps al servizio dei cittadini, punta ad ottimizzare ed incrementare le attuali risorse dell’azienda con un’efficiente e gestione del rifiuto che dovrà essere inteso come un valore e non più come semplice scarto. Studieremo anche con Rea la possibilità di incentivare le nostre potenzialità. Con una Aamps finalmente efficiente, manterremo il e riusciremo ad abbassare Tari e inquinamento    

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,735FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati