Lockdown, allarme Federmeccanica la produzione ha perso quasi il 20%. Dati drammatici.

L'industria metalmeccanica e' dentro una crisi senza precedenti. Il 2020 si chiudera' malissimo, come mai si era visto prima.

Nei primi otto mesi di quest’anno la produzione metalmeccanica ha perso il 19,8% rispetto allo stesso periodo del 2019. Non si salva l’export, ancora di salvezza nelle precedenti crisi, che segna un -16,7% nei primi sette mesi rispetto all’anno scorso. Sono i dati dell’Indagine congiunturale di Federmeccanica sull’industria metalmeccanica, giunta alla 155esima edizione, in cui si sottolinea che, a fronte dell’attività produttiva italiana nel complesso diminuita del 15,4% tra gennaio-agosto, le aziende metalmeccaniche “hanno subito in misura maggiore il lockdown”. Questa “è la realtà con cui oggi tutti si devono confrontare e nella quale tutto deve essere calato, compreso il contratto nazionale”, afferma il direttore generale, Stefano Franchi.

Dai dati dell’indagine emerge che nell’ambito dell’aggregato metalmeccanico i cali sono risultati diffusi a quasi tutte le attivita’ con perdite del 20,4% per i Prodotti in metallo, del 19,1% per le macchine ed apparecchi meccanici e del 34,7% per gli autoveicoli e rimorchi. Siamo dentro una crisi senza precedenti – spiegano da Federmeccanica.

La recessione e’ globale, e questo e’ un grande male per chi come le aziende metalmeccaniche ha una vocazione fortemente esportatrice”.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,181FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati