venerdì, Settembre 25, 2020

. Rauti (): isolamento donne e aumento violenze domestiche

“I giorni del per molte donne sono state un incubo, rinchiuse in casa con i loro aguzzini. Le richieste d’aiuto, secondo l’Istat, sono cresciute del 73 per cento”, a dichiararlo Isabella Rauti, senatrice di Fratelli d’Italia, nel corso della sua intervista a Leggo.

“Sulla base delle rilevazioni ministeriali e delle relazioni fornite dalla rete D.i.Re, Differenza Donna, Telefono Rosa, Progetto Viva, è emerso che durante il è aumentato il numero di richieste di consulenza legale arrivate al numero anti 1522 – spiega la senatrice di Fratelli d’Italia e responsabile del dipartimento di Fratelli d’Italia “Pari opportunità, famiglia, valori non negoziabili” -. Allo stesso modo, mentre sono diminuiti atti persecutori e violenze sessuali, sono aumentati i maltrattamenti in famiglia. Ma a fronte dell’aumento di richieste d’aiuto, le denunce sono diminuite del 43,6%. Nella condizione di coabitazione forzata, le donne hanno chiesto meno aiuto per l’impossibilità materiale di farlo”.

In considerazione della situazione di chiusura, continua la senatrice Rauti: “Il numero 1522 e l’app sono state pubblicizzate ed il Viminale è intervenuto con due circolari di sensibilizzazione sulla questione, ma si poteva fare di più. Le risorse per i centri antiviolenza – eternamente in ritardo – sono state sbloccate ad aprile ma non sono arrivate a destinazione perché non si è riunita la conferenza Stato-Regioni che si occupa di distribuirle alle realtà attive sul territorio. Si sarebbe potuto, inoltre, creare un fondo straordinario presso la presidenza del Consiglio dei ministri per il sostegno alle vittime di durante il Covid”.

La senatrice Rauti, che presiede la Onlus internazionale “HAND OFF WOMEN -HOW” contro la sulle donne, lancia un messaggio preciso: “Anche uno schiaffo è inaccettabile e spesso è solo il primo atto di una serie reiterata e crescente di gesti violenti. I tratti ricorrenti nell’identikit del violento maltrattante sono sempre uguali: controllo ossessivo della privacy, senso di possesso, svilimento del partner e se il ha acuito l’isolamento domestico di moltissime donne nel ritorno alla normalità non dimentichiamo di pretendere rispetto nelle relazioni interpersonali e di coppia. È evidente che le leggi da sole non bastano se non sono accompagnate da una rivoluzione culturale, di educazione al rispetto e ai sentimenti”.

“Bisogna sostenere le donne vittime di in un percorso di reinserimento sociale, ma parallelamente occuparci anche del recupero dell’uomo violento e maltrattante attraverso appositi centri. E bisogna chiedere aiuto a scuola e in famiglia per le adolescenti, ai centri preposti e ai numeri di pubblica utilità per le donne che subiscono nell’ambito della coppia. E avere fiducia, perché verranno indirizzate legalmente, sostenute psicologicamente e – se la situazione lo richiede – messe in contatto con le forze dell’ordine” conclude la senatrice Rauti.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,823FansLike
3,707FollowersFollow

Leggi anche

Regionali. Petrenga (FdI): FdI primo partito del centrodestra e primato del candidato più votato

"Continua la crescita di Fratelli d'Italia anche in Campania che diventa in Regione il primo partito della coalizione di Centrodestra. Non possiamo che ritenerci...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Regionali. Petrenga (FdI): FdI primo partito del centrodestra e primato del candidato più votato

"Continua la crescita di Fratelli d'Italia anche in Campania che diventa in Regione il primo partito della coalizione di Centrodestra. Non possiamo che ritenerci...

Coronavirus. Iannone (FdI): Solo dopo aver incassato l’elezione la stretta con nuova ordinanza

"Passata la festa, gabbato il Santo dice un vecchio adagio. De Luca solo dopo aver incassato la riconferma emette una nuova ordinanza con la...

Alan Kurdi – Deidda, Mura, Piga E Mundula (FdI): la Sardegna non deve diventare la nuova meta delle ONG.

"Il premier Conte e gli esponenti della sua maggioranza hanno espresso come al solito, con atteggiamento supino, grande soddisfazione per le decisione dell'Europa sulla...

Joshua Wong, Rampelli (VPC-FDI): richiamare ambasciatore italiano in Cina. L’Italia di Conte e Di Maio da che parte sta?

“Il presidente Conte e il ministro degli Esteri Di Maio da che parte stanno? Il titolare della Farnesima richiami il nostro ambasciatore italiano in...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x