Mafia, Iannone (FdI): domiciliari a Brusca decisione inaccettabile, rivedere norme per i collaboratori di giustizia

“Rocco Chinnici, Giovanni Falcone e Giuseppe Di Matteo: tre nomi che rievocano tre fra i più tragici episodi di mafia. La mano di Giovanni Brusca gronda del sangue di servitori dello Stato e di un bimbo innocente. Se la Cassazione dovesse confermare i domiciliari ad uno dei più feroci assassini che vi siano mai stati in Italia ci troveremmo di fronte a una decisione inaccettabile. E altrettanto inaccettabile è far passare il principio in base al quale diventare collaboratore di possa far ottenere delle premialità a criminali della peggior specie. In questo contesto ritengo che sia anche doveroso ipotizzare una revisione delle norme in vigore sui pentiti”.

E’ quanto dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Antonio Iannone, componente della commissione parlamentare Antimafia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,351FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati