Mafia nigeriana: 47 arresti dal Sud al Centro Italia. Tratta di schiave, droga e riciclaggio.

Atti di violenza e riti tribali per entrare nell'organizzazione. Questo quanto emerge dalle indagini che hanno portato all'arresto di 47 persone coinvolte in un sistema della che imperversava dalla Sicilia al Centro Italia.

L'operazione è stata condotta dalla Polizia di Stato di Teramo che ha sgominato la ramificazione italiana di un'associazione, denominata “Supreme Eiye Confraternity (SEC)” o “EIYE”, dedita alla commissione dei reati di riciclaggio ed illecita intermediazione finanziaria, tratta di giovani donne, cessione di stupefacenti, reati violenti o punitivi nei confronti di altri connazionali.

L'associazione, radicata in Nigeria, si è diffusa in molti Stati europei ed extraeuropei ed è equiparata per struttura e forza intimidatoria alle mafie tradizionali.

Il cult è strutturato in articolazioni nazionali denominate AVIARY suddivise, a loro volta, in cellule territoriali locali chiamate Nest (nido).

Il fermo è stato disposto dalla Direzione Distrettuale Antimafia di L'Aquila sotto il coordinamento del Sostituto Procuratore David Mancini ed eseguito dalla Squadra Mobile di Teramo dal V.Q.A. Roberta Cicchetti, tramite il personale della sezione contrasto alla criminalità organizzata, in collaborazione con la Squadra Mobile di Ancona.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

1 commento

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

1
0
Would love your thoughts, please comment.x