Mafie. Salvitti (FdI): protocollo su terreni agricoli confiscati risposta a criminalità e rilancio Territorio

“Oltre 1.400 terreni confiscati, più di mille ettari, da assegnare con un bando pubblico a giovani imprenditori agricoli. Accesso a canone agevolato, una parte dei quali destinati per l'acquisto di generi alimentari per chi vive un momento di difficoltà economica, e progetti di inclusione, per lavoratori extracomunitari in regola e persone con disabilità. Con il protocollo d'intesa tra Masaf e dicastero dell'Interno, firmato oggi dai ministri Lollobrigida e Piantedosi, ai quali va il nostro plauso, il , con un solo provvedimento, dà più di un segnale: di contrasto all'illegalità e alla criminalità organizzata, di lotta al caporalato di cui si cibano le mafie, di rilancio del territorio e di carattere sociale. Un protocollo che mira a potenziare l'attività dell'Agenzia dei beni confiscati e che rappresenta una importante opportunità per mettere a reddito terreni che, altrimenti, rappresenterebbero solo un costo per lo Stato. L'esecutivo guidato da , ancora una volta, dimostra di avere una strategia complessiva che guarda, insieme, al rilancio dell'agricoltura e alla lotta alle organizzazioni criminali, riaffermando il principio della legalità e offrendo nuove opportunità di lavoro. Quest'ultima, una delle strade per togliere per togliere alle mafie un'arma di ricatto e difendere il agroalimentare, messo a rischio dal business delle agromafie che fa registrare incassi illegali di decine di miliardi”.

Così il senatore di Fratelli d'Italia e membro della Commissione parlamentare Antimafia, Giorgio Salvitti.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x