Maggioranza semplice. Oggi i giornali incoronano Conte, ieri volevano dimissioni di Berlusconi.

Sarà un lungo addio, ma di addio si tratta: entro novembre Berlusconi farà i bagagli.

Così il quotidiano La Stampa il 9 novembre 2011, commentando come una debàcle catastrofica la perdita della maggioranza assoluta (ma non della maggioranza semplice, proprio come Conte ieri), da parte dell’allora centrodestra alla Camera.

Un atteggiamento a dir poco singolare, visto che oggi la stampa incorona Conte “forte” di una maggioranza semplice raggiunta a colpi di senatori a vita che hanno sfidato il rischio covid, segretarie berlusconiane ed ex sindacaliste ex “nere” o “rosso-brune”, per non parlare di Ciampolillo (dov’è Ciampolillo?) con il suo si al fotofinish.

Dice tutto – continua il quotidiano – l’espressione dipinta sul volto del Premier, quando sul tabellone è spuntato quel numero fatidico: 308. La sua coalizione s’è fermata lì, ben sotto la maggioranza assoluta (316 voti). Incredulo, il premier s’è messo a controllare i tabulati, apprendendo che in 321 non avevano pigiato il tasto, tra questi i 5 dissidenti venuti già allo scoperto (Destro, Buonfiglio, Gava, Pittelli e Antonione), più Nucara in ospedale, Stagno D’Alcontres «disperso» e Malgieri proprio allora in toilette. Otto «traditori», come li ha definiti in un appunto immortalato dai fotografi.

Bersani non ha perso un attimo per dire al premier «corri a dimetterti», aggiungendo tutto orgoglioso «l’opposizione sa fare il suo mestiere».

Ulderico de Laurentiishttp://www.uldericodelaurentiis.it
Direttore Responsabile de "La Voce del Patriota".

2 Commenti

  1. Lo Stile è quel che distingue Destra e Sinistra.
    La Signorilità di Silvio Berlusconi sta al ricatto di
    Giuseppi,l’Avvocato degli Italioti,ma Tant’è!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,390FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati