Maltempo, Zucconi (FdI): “Insostenibile la situazione in Garfagnana e Valle del Serchio”

La situazione in Garfagnana e Valle del Serchio è assolutamente insostenibile: non è concepibile infatti lasciare intere famiglie senza luce, né telefono per giorni interi, con temperature sotto zero e abitazioni spesso isolate e lontane dai centri abitati.

I dati sono allarmanti: alle ore 22 di ieri sera – ci riferisce il Sindaco di Fabbriche di Vergemoli Michele Giannini – erano senza corrente elettrica, fra montagna pistoiese e provincia di Lucca, oltre 8000 famiglie, alle quali era stato assicurato che entro le ore 20 la corrente sarebbe stata riattivata. A stamattina, più di 7000 famiglie nella provincia di Lucca risultavano ancora senza corrente elettrica. Un disagio inammissibile, che come ci riferiscono anche i nostri amministratori Roberto Tamagnini e Giovanni Battista Santini,  è iniziato il 31 dicembre e si è protratto fino al 3 gennaio, che poi si è ripresentato nuovamente in questi giorni, in una zona nella quale è presente un sistema di ben 17 bacini idroelettrici di Enel, che producono una ingente quantità di energia. Basti pensare che solo a Gallicano si producono 90 milioni di kw che coprono l’esigenza di circa 30 mila famiglie, per non parlare della Diga di Vagli, che con i suoi 100 milioni di kw l’anno è il bacino idroelettrico più grande di tutta la Toscana.
In questa situazione di grave emergenza, Enel ha fatto arrivare tecnici anche da fuori provincia, ma risultano assolutamente insufficienti per risolvere tutti i casi segnalati. Il problema di fondo è sicuramente che a suo tempo le linee minoritarie non sono state pulite, provocando alla prima nevicata un caos totale.
E’ impensabile che in montagna migliaia di famiglie debbano restare giorni e giorni senza luce per una, seppur cospicua, caduta di neve. Nella Valle del Serchio Enel è attiva da oltre un secolo, questa non sarà certamente la prima nevicata: come si possono avere nel 2021 disagi così lunghi e protratti? E’ evidente che qualcosa non sta funzionando e che c’è stato un minor investimento di Enel nei siti produttivi della zona.
Ci si attivi quanto prima per riportare la situazione alla normalità e chi ha sbagliato si assuma la responsabilità per i danni e i disagi provocati.
Presenterò, a nome di Fratelli d’Italia, un’interrogazione parlamentare urgente e mi attiverò presso i responsabili Enel regionali chiedendo di fare chiarezza sulle responsabilità di questa situazione assurda a cui si deve porre subito rimedio.

Lo dichiara Riccardo Zucconi, Deputato di Fratelli d’Italia e Capogruppo in X Commissione – Attività produttive, commercio e turismo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,407FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati