Manovra, Castelli (FdI): Una Legge realistica che guarda in prospettiva

“Quella che ci accingiamo ad approvare è una manovra realistica che guarda in prospettiva e che ha finito con lo smentire tutti i punti di critica dei suoi detrattori”.

Lo afferma in discussione in aula il senatore di Fratelli d’Italia Guido Castelli.

“Ci hanno detto che avremmo scassato i conti pubblici e invece la Ue ha certificato la loro conformità – sottolinea Castelli – si pretendeva che facessimo in 62 giorni quello che non è stato fatto in 62 anni. Ci hanno detto che eravamo impresentabili e che avremmo litigato su tutto e così non è stato. Siamo stati criticati anche sui fondi per la quando lo stesso governo Draghi parlava di rimodulazione degli stanziamenti e che il maggior taglio, 37 miliardi, è avvenuto tra il 2012 e il 2019”.

“Invece – osserva Castelli – tutti gli indici sulla fiducia in questo governo di imprese e famiglie sono in risalita, ben più di quello che era il governo dei migliori. Questa è una manovra prospettica in cui vi sono tutti i punti di un patto con gli italiani”.

“Abbiamo stanziato 4 miliardi per il taglio del cuneo fiscale – conclude Castelli – e finalmente abbiamo messo mano a quel cocktail velenoso e fraudolento che è il reddito di cittadinanza: una misura di cui non ha beneficiato la metà dei poveri italiani e che, al contrario, ha finanziato persone (la metà dei percettori) che poveri non erano”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,072FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati