Manovra. De Bertoldi (FdI): necessario cambio di passo nella tassazione per favorire la crescita

“Gli effetti distorti provocati nel sistema dalla eccessiva progressività nella tassazione raggiunge in Italia livelli eccessivi, tali da limitare lo sviluppo del paese e favorire il sommerso. Per questo motivo è necessario conseguire una maggiore equità orizzontale nella tassazione, valutando quindi la tassazione piatta, anche a due aliquote, come riferimento imprescindibile per non colpire unicamente il lavoro (cosa che accade puntualmente oggi nell’applicazione dell’Irpef) penalizzando proprio il rispetto alla rendita”.
Lo dichiara il deputato di Fratelli d’Italia Andrea de Bertoldi, componente della Commissione finanze alla Camera dei Deputati durante il Convegno “Welfare e fiscalità”, organizzato da ‘Itinerari Previdenziali’ presso il CNEL.
“Altro aspetto fondamentale per garantire una politica espansiva capace di finanziare adeguatamente lo stato sociale, è l’utilizzo delle retroazioni fiscali nelle politiche di bilancio. Non si possono infatti finanziare misure di sviluppo, come il superbonus o la riduzione del carico tributario, se non si considerano le coperture sugli effetti benefici sul Pil, e quindi sul dichiarato, che sono insiti negli investimenti stessi. Serve, insomma, un cambio di passo che deve riguardare anche le regole contabili e quindi la Ragioneria dello Stato, per poter dare al paese strumenti moderni ed adeguati alla crescita, che rappresenta l’unica risposta possibile per aumentare la produttività del paese, finanziare il Welfare e non indebitarsi nel rispetto delle regole europee” conclude de Bertoldi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,074FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati