Manovra. La Porta (FdI): in norma caccia no via libera a far west, in città cattura e poi abbattimento

“L’obiettivo dell’emendamento alla legge di bilancio è quello di risolvere il problema dei cinghiali nelle campagne e nei centri urbani. Vogliamo tranquillizzare chi parla di far west specificando che non verrà introdotto l’utilizzo di doppiette in città: l’unico far west è quello vissuto dagli agricoltori che si svegliano ritrovandosi i propri campi devastati dalle incursioni di questi animali. L’obiettivo dell’emendamento è di creare un coordinamento tra Forestali dei Carabinieri e Ambiti territoriali caccia per l’abbattimento degli ungulati trovati nei campi agricoli, mentre si parla di cattura nei centri urbani e successivo abbattimento da realizzare altrove. Quello dei cinghiali è un problema non solo per agricoltori che trovano i propri campi devastati: sta diventando una criticità anche per gli allevatori di maiali che rischiano di dover abbattere interi allevamenti per via della peste suina, un problema sociale di igiene pubblica e provoca continuamente il rischio di incidenti mortali con i branchi di ungulati che attraversano le strade”. Così Chiara La Porta, deputata di Fratelli d’Italia in commissione Agricoltura, intervistata questa mattina su Radio24.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,168FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati