Mater Olbia – Qatar Foundation: indaga la Procura di Roma

Luci puntate sulla tribolante saga che vede protagonista il Mater Olbia Hospital. Tutta la vicenda ora è nelle redini della Procura della capitolina, nella persona di Alessandro Di Taranto, Pubblico Ministero già noto alle cronache nazionali per l’annosa indagine “Camorra A Roma”.

Nel voluminoso fascicolo afferente alla struttura nata dalla partnership fra la Qatar Foundation Endowment e la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli, figurano personalità di spicco della Roma borghese. Si avvicendano tra le ottocento pagine, i nomi, ancora occulti, di due notai della capitale, politici nazionali, un ex direttore generale ATS, tre funzionari del di Tempio Pausania e due . I capi d’accusa sono corruzione internazionale, associazione per delinquere, falso processuale, falso ideologico, truffa e tentata truffa

Cosa si cela alla base del segreto istruttorio? La magistratura è in procinto di esaminare i passaggi societari funzionali alla nomina di amministratori mediante firme fittizie apocrife di società afferenti la Qatar summenzionata. Parliamo, per l’appunto della Mater Olbia spa, alla quale potrebbe essere preclusa la fruizione del maxi finanziamento pari a 60 milioni di euro in caso di sentenza avversa formulata dal magistrato inquirente.

La Lega, ha optato, , per il tramite del suo capogruppo Giagoni, per il rinvio del sul finanziamento per il Mater Olbia; proposta accolta dalla e disposta dai presidenti Truzzu (Fratelli d’) e Gallus (Udc).

Il manager gallurese Alessandro Marini ha avanzato, tramite i propri legali, la richiesta di risarcimento danni che ammonta a 195 milioni di euro. La società incriminata vedrebbe così sfumare la convenzione Regionale. Il tutto è nelle redini del GIP del di Tempio, dott. Cristina Arban.

Antonio Maria Pascarella
Antonio Maria Pascarella
Giornalista ed esperto di Digital Marketing. Nasce nel febbraio del 1993 a Capua. Dottore Magistrale in Scienze della Politica. Insignito del Premio Nazionale Olmo per la poesia nel 2012. Ha all'attivo la silloge "Nel candor d'infanzia" pubblicata per conto di Teseo Editore. Ha cooperato con le principali testate cartacee e on-line della provincia di Caserta nelle vesti di Caporedattore, Media Manager e Web Editor
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,387FansLike
5,897FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x