Matteoni (FdI): Equo compenso misura contro mortificazione del lavoro che rilancia l’economia territoriale

“La legge sull'equo compenso è la risposta che la società lavoratrice italiana aspettava da anni, una misura che rende giustizia al e che protegge i liberi professionisti da rapporti di forza leonini, in soggezione rispetto a controparti economicamente più forti.
Un testo che contrasta forme di monopsonio e di oligopsonio che costringono milioni di artigiani, liberi professionisti e piccole e medie imprese a trattative al ribasso, che erodono i salari e deprimono i consumi.

Una manovra che ha a cuore il benessere dei territori, dove il tessuto produttivo è composto da piccole realtà meritevoli di tutela: non reputiamo sia equo e corretto che le dinamiche di mercato portino a sperequazioni economiche e sociali, che favoriscono solamente gli attori più grandi e potenti.
I liberi professionisti sono uno dei pilastri cardine per la crescita del settore economico e sociale, nonché un inesauribile motore di ingegno ed idee capaci di contribuire allo sviluppo di tutta la nostra .

Una norma che, in conclusione, dona nuovamente un peso e una voce a un comparto economico troppo spesso trascurato in passato: una leva di sviluppo e, specialmente, locale dei territori che finalmente potrà rialzare la testa.

Come membro di Fratelli d'Italia, sono orgogliosa di aver contribuito a portar avanti questa battaglia sin da quando eravamo forza di opposizione: oggi dimostriamo ancora una volta che sono i fatti e le azioni a contare, non le promesse elettorali. Celebriamo una vittoria non solo , ma specialmente sociale.”

Così ha commentato l'On. Nicole Matteoni, deputata triestina di Fratelli d'Italia.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x