Miale (FdI Grottaglie): Aviazione a emissioni zero. dalla Commissione Europea “un assist” allo Stabilimento Leonardo SPA di Grottaglie

La Commissione ha avviato ufficialmente l’alleanza per un’aviazione a emissioni zero, ovvero, preparare l’aviazione all’entrata in servizio di aeromobili alimentati a idrogeno ed energia elettrica, al fine di garantire che il trasporto aereo possa contribuire al raggiungimento dell’obiettivo della neutralità climatica in Europa entro il 2050.

Di questa alleanza faranno parte i rappresentanti di costruttori di aeromobili, compagnie aeree, aeroporti, compagnie energetiche e fornitori di carburanti, agenzie di certificazione e autorità di regolamentazione.

Dalla Commissione si apprende che, le tecnologie di propulsione non inquinanti saranno fondamentali per ridurre le emissioni di CO2 del trasporto aereo che corrispondono a circa il 3 % del riscaldamento globale, e nei prossimi vent’anni si prevede che saranno collocati sul mercato più di 44.000 nuovi aeromobili e che il volume potenziale del mercato degli aerei a zero emissioni è stato stimato a 26.000 entro il 2050, per un valore totale di 5.000 miliardi di €.

La Commissione sostiene questo obiettivo attraverso azioni concrete come il programma “Clean Aviation” di Orizzonte Europa e sta investendo, insieme all’industria aeronautica, 1,7 miliardi di € in attività di ricerca e innovazione per un’aviazione climaticamente neutra.

La lotta ai cambiamenti climatici richiede certamente uno sforzo importante e l’industria aeronautica italiana è tra le più innovative al mondo per guidare il processo di realizzazione di aerei a propulsione elettrica e a idrogeno.

In questo nuovo scenario, potrebbe ricoprire un ruolo centrale lo Stabilimento Leonardo SPA di Grottaglie -Divisione Aerostrutture- che, oltre ad essere tra i siti aeronautici più avanzati al mondo e centro di eccellenza per la lavorazione della fibra di carbonio, nella nuova strategia di diversificazione della propria produzione vi avrebbe già incluso la progettazione e produzione nel sito di Grottaglie delle fusoliere in materiale composito del piccolo velivolo elettrico VX-4 di Vertical Aerospace.

L’azienda, quindi, avrebbe già iniziato a perseguire attivamente questa via con la finalità di un rilancio della Divisione e, quanto detto sopra, rappresenterebbe certamente una ulteriore opportunità per far fronte alla crisi che ha colpito negli ultimi anni l’intero polo aeronautico pugliese e, in particolare, la nostra città.

Pertanto, Fratelli d’Italia Grottaglie chiede al Sindaco, ancora una volta, un’immediata ed efficace azione di interlocuzione e confronto con la Regione, il Governo nazionale ed il management di Leonardo SPA per discutere e valutare il Piano industriale per il rilancio nei prossimi anni della Divisione Aerostrutture di Grottaglie che, ad oggi, ha richiesto investimenti pubblici per milioni di euro.

Avv. Miale Ciro Francesco – coordinatore cittadino Grottaglie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,972FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati