Migranti illegali: Ungheria mostra come protegge i propri confini.

Un video pubblicato sulla pagina ufficiale del governo ungherese su Facebook mostra le registrazioni di decine di occasioni in cui gli agenti della polizia e delle forze armate ungheresi hanno dovuto resistere contro gli intrusi.

Il governo ungherese ha pubblicato un filmato che mostra come protegge i suoi confini attraverso l’uso di recinzioni e squadre di risposta rapida per impedire ai migranti di entrare illegalmente nel paese.

Mentre ondate record di migranti illegali si riversano in paesi come gli Stati Uniti, il Regno Unito e l’Italia purtroppo, il governo di Viktor Orbán in Ungheria ha mostrato come mantenere efficacemente un confine.

Rilasciando il filmato sabato, il portavoce del governo ungherese Zoltán Kovács ha detto: “Questo è il modo in cui i migranti tentano di attraversare illegalmente l’Ungheria. Anche se i nostri avversari politici cercano di liquidare la cosa, non si può negare che la pressione migratoria stia aumentando”.

“Il PM [Primo Ministro] Orbán govt difenderà il confine dell’Ungheria – e il confine dell’Europa”, ha aggiunto, in riferimento al fatto che il confine meridionale dell’Ungheria fa parte del confine esterno condiviso dell’Unione Europea.

All’inizio di questa settimana, Kovács ha rivelato che il numero di migranti che tentano di attraversare illegalmente i confini dell’Ungheria è aumentato significativamente nell’ultimo anno, con le autorità di frontiera che hanno arrestato 73.617 migranti illegali, rispetto ai 21.992 violatori di confine in questo periodo dello scorso anno.

Il portavoce del governo ha aggiunto che il governo ha anche perseguito 719 trafficanti di esseri umani quest’anno, rispetto ai 274 dell’anno scorso.

Kovács ha attribuito il successo del governo Orbán nell’arginare la marea migratoria alla costruzione di recinzioni lungo le frontiere con la Serbia e la Croazia, la dichiarazione che la Serbia è un paese terzo sicuro per i presunti richiedenti asilo per richiedere lo status di rifugiati, e la mossa di inviare un numero significativo di poliziotti e soldati al confine.

Altri paesi sul bordo orientale del blocco hanno anche iniziato a costruire muri di confine per arginare la marea di migranti, tra cui Polonia, Lituania e Grecia.

Sulla scia del disastroso ritiro del presidente Joe Biden dall’Afghanistan, l’UE si sta preparando per una potenziale ripetizione della crisi migratoria europea del 2015, in cui oltre un milione di migranti si sono riversati in Europa dall’Africa e dal Medio Oriente.

L’approccio lassista adottato dai governi di Joe Biden negli Stati Uniti e Boris Johnson nel Regno Unito per quanto riguarda l’ ha visto un numero storico di migranti entrare illegalmente nei paesi quest’anno, con un record di 15.100 che entrano nel Regno Unito su piccole imbarcazioni solo dalla Francia, e quasi 200.000 illegali arrestati al confine meridionale degli Stati Uniti solo nell’ultimo mese.

Al contrario, il primo ministro Orbán ha adottato un approccio più duro, sostenendo che l’immigrazione illegale porterebbe alla distruzione dell'”identità culturale dell’Europa”, oltre a presentare rischi per la sicurezza dal terrorismo islamico radicale.

Parlando al Bled Strategy Forum in Slovenia all’inizio di questo mese, il signor Orbán ha detto che ha costantemente rappresentato la posizione pro-confini dalla crisi del 2015, aggiungendo: “Ora che è successo l’Afghanistan, penso che questa sia di nuovo la realtà”.

“L’unico modo se non si vuole creare una situazione in cui una disputa sulla migrazione distrugge l’unità dell’Unione europea è quello di restituire tutti i diritti allo stato-nazione in relazione alla migrazione. Questo è l’unico modo, altrimenti soffriremo molto”, ha avvertito.

“Quelli che stanno arrivando sono tutti musulmani e [stanno] cambiando la composizione del nostro continente ed è una sfida al nostro patrimonio culturale cristiano”, ha detto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,160FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati