Migranti, UE condivide linea del Governo Meloni: evitare partenze per salvare vite.

“E’ importante evitare che le persone intraprendano questo viaggio pericoloso, a volte
mortale, per attraversare il Mediterraneo. La nostra prima preoccupazione deve essere sempre quella di salvare le vite e il modo migliore per farlo e’ evitare che le persone facciano questi viaggi”.

Lo ha dichiarato la commissaria europea agli Affari interni, Ylva Johansson, secondo quanto riporta l’agenzia AGI, rispondendo a una domanda sull’aumento dei flussi migratori via mare verso l’Italia.

Sugli arrivi sui in Italia ha detto Johanson: “siamo pronti a dare sostegno e ad aiutare in questa situazione. E avrò anche l’opportunità di incontrare il nuovo ministro italiano domani in Germania e questa è forse una cosa di cui discuterò”.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

26 Commenti

  1. Bisogna essere assolutamente indulgenti sull’immigrazione clandestina. Ogni Stato deve fare la sua parte x aiutare chi realmente necessita di aiuto, i corridoi umanitari sono la via maestra. Sono con il governo, FORZA GIORGIA

  2. Salvare vite ok ma anche smettere di imbottire l’Italia di delinquenti, ce ne sono fin troppi e non c’è più sicurezza per le strade per non parlare delle stazioni ferroviarie. Povera Italia com’è stata ridotta.

  3. Difendiamo concretamente i confini! Fasulli ed inutili pseudo-accordi con gli ottusi politici europoidi sono inutili! L’invasione africana deve essere impedita e bloccata in ogni modo. Unità navali della marina militare Italiana in costante pattugliamento di fronte alle coste di Tunisia, Egitto, Libia, Algeria, immediato respingimento di provenienti clandestini con richiesta di intervento della guardia costiera dei corrispettivi Paesi. Campi profughi CHIUSI e sorvegliati dall’esercito, da cui i sedicenti richiedenti asilo non devono poter andare liberamente in giro per L’Italia fino all’eventuale approvazione della loro pratica. Immediata espulsione dei non aventi diritto, via mare tramite accompagnamento fisico con navi della marina militare fino a luoghi di provenienza. Visto l’elevatissimo ed indefinito numero di clandestini irregolari sparsi ovunque, oggettiva causa di crescente crimine e degrado, adoperare caserme dismesse come aree di prigionia ed espulsione di tali soggetti. Sono convinto che se non si agirà da subito in questo modo, assisteremo ben presto a rivolte sociali da parte di gente sempre più esasperata.

    • Certo, ma purtroppo non c’è quella svolta repentina e rivoluzionaria da parte del nuovo governo che tutti noi ci aspettavamo. La cosa si fa sempre più grave e preoccupante. Solo parole.

      • Il Governo agisce con prudenza. La soluzione ideale sarebbe che l’intera Europa si avvedesse del pericolo terribile e sconvolgente che tutti gli europei corrono con la immigrazione illimitata e incontrollata e si adoperassero, assieme a noi, a cercare di bloccarla con tutti i mezzi. Se le Leggi sono sbagliate si cambino ma non possiamo aspettare in eterno perché il tempo gioca a nostro sfavore e ogni ora, minuto che passa peggiora la nostra situazione già ampiamente compromessa e di difficile raddrizzamento.
        Inoltre ci sono immigrati anche che ci servono e che sarebbero i benvenuti se non si mescolassero con tanta gente che viene solo a farci del male e che ci odia e si vule vendicare di antuchi torti veri o immaginari.
        Ma la prudenza è d’obbligo perché rischiamo dimetterci contro i buonisti di tutto il mondo e di vederci invadere non solo da immigrati clandestini ma anche da eserciti stranieri .ostili.

  4. Povera Italia come l’hanno ridotta questi “buoni” sinistroidi. Dico loro, che il buonismo verso questi migranti dovrebbero farlo a spese loro, portarli a casa loro e mantenerl, non con i soldi delle nostre tasse. Vai avanti così presidente Giorgia, la brava gente è con te!!!!!!!!

  5. L’invasione degli africani e di altri paesi deve essere assolutamente fermata. Un conto sono i profughi politici che rischiano di essere uccisi nel proprio paese e un altro conto sono questi uomini soprattutto che vengono per sfruttare il sistema italiano e non certo per integrarsi. Bloccali, Giorgia, bloccali prima che partano dal loro paese. E aiutiamo invece in Africa quei poveri bimbi con le pancine gonfie per mancanza di cibo!

  6. Questi sono immigranti economici che vogliono venire in Italia perché pensano di poter incontrare una condizione di vita migliore di quella che lasciano invece poi finiscono peggio e entrano nel mondo della delinquenza. Dopo un breve periodo di sostentamento umanitario dello stato italiano, quando già in quel momento la maggior parte dei soldi finiscono in mano alla mafia italiana con l’ organizzazione delle cooperative, vengono abbandonati da tutti. Per alcuni solo lavori sotto pagati e per la maggioranza acattonaggio e ingresso nella delinquenza .

  7. Mi unisco a tutti quelli che vorrebbero una drastica presa di posizione sbarrando, per quanto possibile, i nostri confini marittimi con blocchi di navi della guardia costiera, con rimpatri immediati di tutti quelli che non sono profughi. Sarebbe sensato usare caserme dismesse per rinchiudere i delinquenti e i vagabondi che a milioni infestano le nostre città. Basta!! Forza Giorgia, ti voglio bene e ti ammiro, dai la sveglia al ministro della Salute che è troppo timido!

  8. Che questi “naufraghi” “salvati” dalle ONG non c’entrino nulla con i veri profughi l’ha appena dimostrato la Francia.
    Dopo molta reticenza e parecchie polemiche ha fatto sbarcare un gruppo di persone “salvate” in mare da una nave delle ONG e qual’è stata la prima cosa che ha fatto? ha appurato ed espulso oltre la metà delle persone in quanto senza requisiti per la loro permanenza (le altre non si sa se le tengono o se devono approfondire la cosa prima di espellere anche loro)
    La prima domanda che mi viene in mente è: come mai la Francia riesce a decidere l’espulsione dopo poche ore e noi dopo 6 mesi di permanenza nelle strutture di accoglienza non espelliamo nessuno e lasciamo tutti liberi di andare dove vogliono?
    Il secondo problema è di tipo giuridico.
    La legge del mare è chiarissima, IL NAUFRAGO DEVE ESSERE SALVATO.
    Dopo essere stato salvato DEVE ESSERE SBARCATO NEL PORTO PIU’ VICINO, questo perchè deve gravare sulle risorse della nave per il minor tempo possibile
    Il porto deve essere SICURO (non ci debbono essere GUERRE o EPIDEMIE), per evitare di mettere in pericolo la nave o il suo equipaggio.
    Il naufrago non ha nessuna voce in capitolo e non deve interessare a nessuno (della nave) se questi era su un’imbarcazione in fuga per motivi politici e quindi viene riportato nel luogo di partenza.
    Quindi se un’imbarcazione viene soccorsa al largo delle coste libiche il porto più vicino è in Libia (se non ci sono combattimenti in corso in quel porto, l’esistenza di uno stato di guerra non è sufficiente) o al massimo la Tunisia …. Malta e l’Italia non sono l’approdo più vicino.
    Poi bisogna anche vedere se sono veramente naufraghi, le immagini fanno vedere imbarcazioni stracolme di persone al limite dell’affondamento per questioni di peso ma queste imbarcazioni sono partite così dalla costa o sono state sbarcate da una nave più grossa (non inquadrata) presente sul luogo del ritrovamento?

  9. Salve Alessandro,sono pienamente concorde una disamina perfetta che dovrebbe essere letta e arrivare sui tavoli del Governo.E credo che istituire nostre patttuglie proprio presso le loro coste, impedirebbe alle varie Ong di andare a prenderseli, sembra che costoro,si accordino con gli scafisti per prelevare i migranti e dirigersi verso il primo porto sicuro che non è l’ Italia ma Malta ,che però non si sa perché Lei possa rifiutarli o comunque accettarne pochissimi.Non è una polemica ma mi sfugge il fatto che con Salvini (al tempo Ministro) non vi fossero tutti questi sbarchi. Aver lasciato il nostro Paese nelle mani della sinistra tutta ( ora abbiamo anche in Parlamento uno di loro) ci ha procurato solo danni economici e il dilagare degli spacciatori nonché stupratori. NON SI PUÒ PIÙ ACCETTARE TUTTO CIÒ DOBBIAMO RENDERE LE NOSTRE CITTÀ IN SICUREZZA CHE GIÀ ABBIAMO I NOSTRI CHE DELINQUONO. HO VOTATO PER GIORGIA PERCHÉ LA VEDO PREPARATA, IN GAMBA, FA BENE A RIBADIRE STO AGENDO SECONDO IL PROGRAMMA POLITICO, PER IL QUALE HO RICEVUTO IL VOTO POPOLARE. GRANDE GIORGIA FORZA E NON DEMORDERE.

    • Buona sera Imma, lieto di leggere che anche altre persone la pensano come me. Mi auguro che questi miei accorati suggerimenti possano, con coraggio politico, essere messi in pratica il più velocemente possibile, anche perchè sono certo di non esagerare prevedendo a breve rivolte popolari a fronte di peggioramento o forse anche solo il perdurare di tutte le oggettivamente evidenti problematiche derivanti da questa immigrazione clandestina incontrollata.
      Un cordiale saluto
      Aleesndro Antonio

  10. POSSIBILE CHE GLI UNICI A NON AVERE DIRITTI SIAMO NOI?? ABBIAMO SOLO DOVERI MENTRE GLI ALTRI HANNO SOLO DIRITTI.
    Avere sicurezza personale per noi e i nostri famigliari e compatrioti non è un diritto? Non è un diritto conservare la nostra identità e le nostre tradizioni e abitudini??
    Qual’è la fonte dei diritti?? Chi decide cosa è di diritto e casa non lo è??
    Non mi risulta nessuna Legge aixcuramente Divina in p0roposoto. Sono solo rapporti di forza e di interessi.

  11. Buona sera Imma, lieto di leggere che anche altre persone la pensano come me. Mi auguro che questi miei accorati suggerimenti possano, con coraggio politico, essere messi in pratica il più velocemente possibile, anche perchè sono certo di non esagerare prevedendo a breve rivolte popolari a fronte di peggioramento o forse anche solo il perdurare di tutte le oggettivamente evidenti problematiche derivanti da questa immigrazione clandestina incontrollata.
    Un cordiale saluto
    Alessandro Antonio

  12. Attenzione Giorgia Meloni e F.d.I. che questa propaganda con i vostri elettori, me incluso, non funziona più. Urgono fatti concreti. Siamo in piena contraddizione con quanto sbandierato per anni, e non solo in campagna elettorale, incluso il roboante “blocco navale”. L’argomento Ong, pur avendo maggior impatto politico anche a livello europeo, rappresenta nei numeri meno del 20% degli arrivi di clandestini in Italia! E su gli altri (barconi, barchini) c’è nei fatti un immobilismo sconcertante. Per non citare la falla aperta sul confine di terra a N-E, di cui quasi nemmeno si parla. Non si tratta tanto di discutere di redistribuzione, IL FATTO BASILARE È CHE QUESTI NON DEVONO PIÙ NEMMENO TOCCARE TERRA, NEMMENO DEVONO PROVARCI!
    Così verrebbero anche ad azzerarsi le morti in mare che questi decerebrati e falsi disperati si cercano.
    Solo in questo modo il governo potrà recuperare la credibilità che sta perdendo. I consensi accumulati in questi anni posso svanire altrettanto velocemente, a vantaggio solo delle sinistre traditrici della nostra patria!

    • Buongiorno, concordo pienamente con Lei. L’immigrazione é un’altra cosa, quella che stiamo subendo é una palese INVASIONE di soggetti clandestini che sta destabilizzando la nostra nazione. DEVE assolutamente essere fermata! Alle ultime recenti elezioni ho votato F.D.I. sperando in un governo adeguato a tale scopo. Spero di non dovermi ricredere.

  13. Giusto difendere i ns. confini, questi non sono profughi che scappano dalla guerra o naufraghi, sono migranti irregolari che quando arrivano sono lasciati allo sbando a fare quello che vogliono senza regole; questa non e’ accoglienza. Certo ci vorra’ un po’ di tempo ,ma bisogna avere fermezza e non demordere, avanti cosi’ e buon lavoro
    un saluto cordiale
    Adriana Spini

  14. E’ morale cercare una vita migliore peggiorando e, alla lunga, distruggendo le vite altrui??
    Tutti sanno, anche a sinistra, che noi abbiamo ragione a preoccuparci per la immigrazione infinita e illimitata. Dove ci porterà??? Se lo chiedono a Sinistra e i religiosi???
    Ma dietro le loro idee e scelte, io credo, ci sono interessi economici, politici e anche sessuali. Hanno però ragione nel dire che è pericoloso opporsi alla marea degli immigrati clandestini che sono appoggiati non solo dalla sinistra e dai religiosi ma anche e soprattutto dai loro Stati di provenienza che hanno tutto l’interesse ad invaderci e a venire a comandare a casa nostra.
    Se ci opponiamo e l’unico modo utile allo scopo è ricorrere alle maniere spicce, allora rischiamo di metterci contro tutto il resto il mondo, compresi gli USA e il resto dell’Europa. Sarebbe la nostra fine quasi sicura.
    Ma se continuiamo ad accogliere la nostra fine non è altrettanto sicura??
    Gallozzi Ferdinando

  15. Basta guardare una puntata di striscia la notizia guando Brumotti, rischiando la propria vita, docunenta che lavoro fanno molti clandestini… manovalanza per spaccio!!! In Italia si deve entrare regolarmente e si deve avere un impiego onesto oppure i barconi devono fare dietro front!! Grande Giorgia continua cosi che si va verso la direzione giusta finalmente

  16. Chi salvewrà le nostre vite umane e quelle dei nostri cari??
    Sembra che per qualcuno noi non facciamo parte del genere umano e che non abbiamo diritti di nessun genere ma solo doveri.
    Le ONG e l’Europa ci dicono che è giusto slavare vite umane, ma chi lo mette in dubbio Non è questo il motivo del contendere ma il fatto che ce li portino tutti da noi e che sono troppi e che una volta salvati non ce li devono caricare tutti a noi.
    Inoltre le ONG e la sinistra ci vogliono far vedere la fotografia e non il film che si sta svolgendo di cui non vogliono vedere, per noi, il tragico finale.
    Si basano sui numeri attuali e non vogliono vedere i numeri futuri che sono sconvolgenti.
    Ma non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e avranno i loro buoni moivi per fare orecchie da mercante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,147FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati