Migranti, a Trenta: se non difendi confini dimettiti

«Ennesimo sbarco, ennesima presa in giro. È ormai chiaro che il segnale che le Ong vogliono dare è che tutti sono liberi di entrare illegalmente in Italia senza subire alcuna conseguenza. Con la complicità della solita sinistra immigrazionista e di parlamentari irresponsabili che incitano a disobbedire alle leggi dello Stato. La soluzione a questa deriva è una sola: blocco navale europeo al largo delle coste libiche per impedire ai barconi di partire e fermare le morti in mare. Basta perdere tempo, ne va della credibilità della nostra Nazione».

È quanto scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia , che in un precedente post aveva chiamato in causa il ministro della Difesa Trenta, scrivendo: «Ancora una Ong sbarca violando le nostre leggi, i nostri confini e umiliando i nostri uomini in divisa. Nel silenzio di un Ministro della Difesa che evidentemente non reputa importante l’ennesimo affronto all’Italia. Se la Trenta non ha intenzione di fare il suo dovere, faccia altro nella vita».

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,253FansLike
4,191FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x