Milleproroghe: Fratelli d’Italia instancabile in aula fino all’alba

81 views

Lo scorso giovedì 13 settembre, dopo l’approvazione alla Camera del decreto legge Milleproroghe, che ha incassato la fiducia con 285 sì, 106 no e 4 astenuti, l’Aula ha deciso di convocare in tarda serata una seduta fiume per poter permettere la regolare illustrazione dei 162 ordini del giorno. La necessità di questa convocazione proviene dal prolungamento dei lavori alimentato dall’ostruzionismo del Partito Democratico.
Nonostante il voto favorevole del Movimento 5 Stelle alla permanenza a Montecitorio fino a esaurimento discussione, poco dopo lo scoccare della mezzanotte, a mo’ di cenerentole, quasi tutti i parlamentari pentastellati sono spariti dall’Aula. «È presente poco meno del 7% su 200 parlamentari» scrive l’on. Walter Rizzetto sul suo profilo Facebook. L’instancabile pattuglia dei Fratelli d’Italia, invece, non si lascia cogliere impreparata dal sonno e, dopo più di 15 ore di lavoro, continua a dibattere strenuamente fino alle prime ore del mattino.
Il decreto Milleproroghe contiene una serie di norme inerenti i più svariati campi. Esso, infatti, va dall’operazione Strade Sicure alla cancellazione del fondo per le periferie da 1,6 miliardi di euro, fino ad arrivare alla normativa che abolisce le sanzioni previste dalla Legge Lorenzin e che permette la libera iscrizione a scuola anche ai bambini non vaccinati. Il prossimo 16 Settembre il decreto tornerà in Senato, dove, con buona probabilità, sarà richiesta nuovamente la fiducia dell’Aula. D’altronde, il tempo stringe. Entro il 23 settembre il decreto dovrà essere convertito in legge.
L’apporto del partito di nel Milleproroghe è di rilevante importanza. Fratelli d’Italia esprime soddisfazione per l’approvazione degli ordini del giorno relativi all’annoso problema delle concessioni balneari e dell’errata applicazione della direttiva Bolkenstein che coinvolge ben 30.000 imprese e 100.000 addetti. Accolta anche la proposta dell’on. Silvestroni volta a ripristinare le elezioni provinciali dirette. Così dichiara il parlamentare di «Sono anni che mi batto per il superamento della disastrosa Legge Delrio che ha drammaticamente ingessato gli enti locali con competenze fondamentali come la viabilità, le scuole superiori, la sicurezza. L’approvazione della mia proposta sul ripristino del voto diretto per consiglieri e presidenti delle province e città metropolitane è una straordinaria soddisfazione. L’impegno paga sempre».

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,946FansLike
4,047FollowersFollow

Leggi anche

Il sito proibito da Twitter sulle frodi elettorali negli USA.

Defending The Republic - A difesa della Repubblica si chiama il sito web della campagna legale istituita da Sidney Powell per difendere e proteggere...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Il sito proibito da Twitter sulle frodi elettorali negli USA.

Defending The Republic - A difesa della Repubblica si chiama il sito web della campagna legale istituita da Sidney Powell per difendere e proteggere...

Casaleggio, Meloni: M5S tutto fumo ben pagato da Lobby Tabacco, aspetto commenti parlamentari M5S

«L’ho sempre detto che il M5S era tutto fumo. Ora sembrerebbe che questo fumo fosse ben pagato dalle lobby del tabacco. Complimenti a Sansonetti...

2 milioni di euro da big del tabacco alla Casaleggio, Sansonetti: “scoppia cinquestellopoli”.

“Abbiamo trovato pagamenti per 2 milioni di euro alla Casaleggio da parte della Philip Morris. Nello stesso periodo il Parlamento con l’aiuto del Movimento...

Meloni risponde a Ezio Mauro: indegno negare risorse anti-covid a chi non è asservito a eurosistema.

Caro Direttore, ho letto con attenzione e un po’ di stupore l’editoriale di Ezio Mauro che parla del “veto alla democrazia” che Ungheria e Polonia...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x