Mobilità, Butti (FdI): pianificazione pluriennale per incentivi e allestire rete capillare veloce

Nella legge Bilancio nemmeno un centesimo

“Occorre programmare una vera politica di incentivi e una pianificazione pluriennale di sostegno all’acquisto delle auto ecologiche e a bassa emissione: lo chiedono i cittadini, chi le commercializza e le stesse imprese. Nella legge di Bilancio, però, non c’è un centesimo per quanto riguarda gli incentivi e l’auto elettrica senza incentivi ha costi insostenibili. L’infrastruttura per il rifornimento elettrico autostradale e urbana è totalmente insufficiente: ci sono 5 punti di ricarica ogni 100 km, solo il 20% nel Sud con buona pace del turismo, mentre il 9% di questi punti di ricarica sono fast e impiegare mezz’ora per un pieno è decisamente troppo. Fratelli d’Italia chiede una pianificazione pluriennale dando certezza al mercato e l’allestimento di una rete capillare fast. Il cittadino è predisposto per l’acquisto dell’auto a bassa emissione ma deve avere certezze e incentivi e rete per la ricarica: solo così aiuteremo le imprese, i cittadini e i produttori”.
Lo dichiara Alessio Butti, deputato di Fratelli d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,397FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati