Mobilità Vicentina in Europa – confronto a Vicenza con Eact e gli operatori del trasporto: “Avanti tutta con la Valdastico Nord e le opere per il quadrante Europa. Solo così non ci facciamo travolgere dalla Via della Seta”

“Mobilità e infrastrutture sono temi portanti per il territorio vicentino in Europa. Dobbiamo inserire nella programmazione comunitaria la Valdastico Nord e tutte quelle opere necessarie a porre Vicenza e il suo territorio in stretto collegamento con il Centro dell’Europa”.

A ribadirlo è stato l’europarlamentare di Fratelli d’Italia Remo Sernagiotto che, presso la sede di Confartigianato a Vicenza, ha incontrato gli aderenti a Eact, European Alliance for Coach Tourism e numerosi imprenditori nel comparto del trasporto persone.

L’incontro è iniziato con un aggiornamento sul Pacchetto mobilità recentemente approvato dal Parlamento Europeo, riguardante, tra l’altro, i tempi di guida e di riposo degli autisti e il loro distacco obbligatorio in occasione di tour internazionali con autobus.

Accanto al presidente di Eact, Willy Della Valle, Sernagiotto ha rilanciato il tema della viabilità a Vicenza e nel Veneto. “E’ chiaro che l’obiettivo finale è la Valdastico Nord. Le nostre imprese ne hanno bisogno. In Europa continuerò a insistere perché questa opera venga inserita nella programmazione comunitaria, accanto alla Venezia-Monaco, alla Romea Commerciale e alla Nogara Mare nell’ambito della nuova Strategia dei corridoi tecnologici TEN-T. Inserire un’opera di questo tipo nei programmi europei significa – nel caso in cui il territorio decida di procedere – avere fino a un 40 per cento di finanziamenti a fondo perduto da Bruxelles”, ha spiegato l’europarlamentare di Fratelli d’Italia.

“Vicenza e il Veneto sono il cuore produttivo d’Europa accanto alla Baviera: una viabilità efficiente è l’unico modo per continuare a competere di fronte a una concorrenza sempre più agguerrita e a una Via della Seta che di poetico ha solo il nome”, la considerazione di Sernagiotto.

Quanto all’atteggiamento trentino nei confronti della Valdastico, Sernagiotto non ha dubbi: “Anche i trentini stanno cambiando opinione e una forte maggioranza di centrodestra, in Italia e in Europa, può favorire lo sviluppo di queste opere. Negli incontri elettorali che sto facendo in Trentino in queste settimane pongo sempre il tema della Valdastico Nord e vedo che c’è sempre più convinzione per il completamento dell’opera. Il vento sta cambiando”, conclude Sernagiotto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,550FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati