Moda, Fidanza (FdI): Ue difenda Made in Italy di qualità e contrasti il fast-fashion

“La sostenibilità del nostro settore moda deve andare di pari passo con la competitività delle nostre imprese”. Lo ha detto il capodelegazione di Fratelli d'Italia al Parlamento Europeo, Carlo Fidanza, intervenendo al dibattito sulle prospettive del settore moda promosso dal Parlamento Europeo presso il Fashion Hub di della Moda al Palazzo Giureconsulti di Milano.
“In questa legislatura europea sono state varate molte norme che impatteranno sul fashion italiano ed europeo. C'è una diffusa e positiva tendenza verso una sempre maggiore sostenibilità, durabilità e riciclabilità dei tessuti ma anche una pericolosa corsa alla iper-regolamentazione che rischia di penalizzare con oneri troppo pesanti proprio le piccole e medie imprese che rappresentano il cuore del di qualità. L'alternativa al fast-fashion asiatico – ha concluso Fidanza – si costruisce con un impianto di norme coerente e a misura di impresa e con una maggiore protezione dei nostri mercati dalle importazioni scadenti e dalla contraffazione. L' che vogliamo costruire a partire dalle elezioni dell'8 e 9 giugno difenderà il Made in Italy e contrasterà il fast-fashion di importazione”.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x