, Petrucci (FdI): “La Regione preveda incentivi economici per i pediatri che lavorano in presidi ospedalieri montani!”

Mozione del Consigliere regionale di Fratelli d’Italia. “Nell’immediato si valuti la possibilità di istituire Unità Speciali di Intervento, sul modello Usca, ovvero un team composto da medico e infermiere per ovviare a situazioni emergenziali come quella creatasi sulla pistoiese”

“La Regione Toscana deve attivarsi urgentemente affinché si trovino al più presto soluzioni per garantire la presenza costante dei pediatri nei presidi ospedalieri periferici e montani. La Regione preveda incentivi economici a favore dei pediatri che decidono di svolgere la professione nelle aree marginali della regione. Nell’immediato, si potrebbe anche valutare la possibilità di istituire Unità Speciali di Intervento, sul modello Usca, ovvero un team composto da medico e infermiere per ovviare a situazioni emergenziali come quella creatasi sulla pistoiese”. Lo chiede, con una mozione, il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Diego Petrucci, componente della Commissione Sanità.

“I presidi ospedalieri periferici sono essenziali nei territori di riferimento ed è fondamentale che continuino a soddisfare i bisogni assistenziali della comunità, garantendo l’adeguatezza delle cure e degli interventi. Il coinvolgimento dei pediatri, anche in questa fase emergenziale, è risultato fondamentale per il potenziamento delle attività di epidemiologica, di accertamento diagnostico, di tracciamento dei contatti -ricorda Petrucci- Il trasferimento presso l’ di del pediatra dei di San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano e il mantenimento per sei mesi dell’attività di consulenza pediatrica ambulatoriale per un solo giorno a settimana, sta creando grossi disagi per decine di famiglie e bambini. Sono costretti a spostarsi dalla montagna a per ricevere delle cure, affrontando un viaggio lungo e stancante, in condizioni di o sintomi. L’Asl, rispondendo ad una mia interrogazione, ha comunicato che non riesce a trovare pediatri di per garantire il servizio ambulatoriale dei di San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano”.

“La mancanza di un medico pediatra in pianta stabile non consente di garantire un’assistenza medica, genera sulle popolazioni residenti sofferenze, sino a diventare una delle cause dello spopolamento delle zone interne” fa notare Petrucci.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,228FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x