MotoGP. Torselli (FdI): “Il Motomondiale deve rimanere al Mugello. Istituzioni facciano il possibile per rendere moderni i nostri autodromi”

Dorna dia tempo al popolo di Valentino di affezionarsi alle nuove leve del motociclismo italiano: Marini, Bezzecchi, Bastianini, Digiannantonio e Bagnaia.

“Le parole di Ezpeleta della Dorna fanno male a tutti gli appassionati di motori. Il MotoGP deve rimanere al Mugello, in caso contrario sarebbe un grave fallimento.

Le nostre istituzioni (Regione Toscana, Comuni e Governo) dovrebbero pensare più seriamente a rendere moderni i nostri autodromi, anziché limitarsi a respingere al mittente le critiche. Siamo sicuri che sia stato fatto tutto il possibile? Siamo sicuri che i nostri autodromi siano all’avanguardia? Per quanto riguarda il Mugello, c’è da dire che quella struttura sconta il fatto di essere mal collegata con i centri più importanti del Paese, nonostante la vicinanza dall’A1. È sempre un delirio arrivare e uscire dal Mugello nei giorni di motomondiale con la propria vettura, ed arrivarci con i mezzi pubblici è praticamente impossibile. Inoltre l’autodromo del Mugello ha un problema legato al rumore, chi abita nelle vicinanze non è adeguatamente protetto dal frastuono delle corse.

Le critiche della Dorna, seppure eccessive, hanno però un fondo di verità. Dobbiamo ammettere che questo è stato il primo Motomondiale in cui non gareggiava Valentino Rossi e tutti sanno che il Mugello è la cattedrale del popolo giallo. Gli spagnoli, anziché fare critiche premature, dovrebbero dare tempo ai fan di Valentino di affezionarsi alle nuove leve del motociclismo italiano: Marini, Bezzecchi, Bastianini, Digiannantonio e Bagnaia”. Così Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia nel consiglio regionale toscano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,509FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati