Movida a Torino, Damilano-Alessi: “No alla malamovida, servono regole e tutele per i locali”

dice no alla malamovida e sì alla movida. I giovani devono divertirsi, ma i residenti hanno il diritto al sonno. Il rispetto delle regole tutela anche i locali che lavorano nella legalità. A dichiararlo sono la candidata presidente della Circoscrizione 7 Patrizia Alessi e Paolo Damilano, candidato sindaco di Torino Bellissima e del centrodestra.

Le parole di PD, moderati e grillini non bastano più, ci vogliono fatti. si impegna sin da ora insieme al candidato sindaco Damilano, dopo le elezioni, ad avere come priorità il ripristino delle regole civili nelle piazze della Movida. Uno dei primi provvedimenti da adottare sarà un’Ordinanza urgente e contingibile emessa dal Sindaco per vietare di bere alcolici per strada e di bivaccare nei marciapiedi, strade e piazze. La candidata Presidente della Circoscrizione 7 lo aveva già proposto da anni, ma non è stata considerata. Anche gli orari dei locali andrebbero rivisti, sempre tramite l’emissione di Ordinanze. Si devono poi riaprire il prima possibile i locali chiusi al Valentino e creare altre zone di divertimento per i giovani sempre in città, ma lontani dalle case. Anche solo con questi piccoli accorgimenti si può riportare la malamovida a essere movida. La cosa comunque principale è la volontà politica di affrontare seriamente i problemi dei cittadini per risolverli e questo è mancato finora alla fallimentare politica di Comune e Circoscrizione 7.

Chiunque non rispetta le norme e rende impossibile la convivenza con il resto dell’ecosistema urbano va sanzionato. Nella gestione della città e nella sua tutela uno non vale uno e chi lavora e vive nelle regole civili va premiato e tutelato.

Patrizia Alessi
Paolo Damilano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,128FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati