Movimento 5 Stelle, Rampelli (VPC-FdI): Divieto secondo mandato inutile, piuttosto legge che imponga mandato sul territorio

“La regola del limite del secondo mandato è una scelta del M5S e in quanto tale va rispettata. Per fare una battuta  sembra non vogliano rinunciare al nomignolo impietoso che gli hanno affibbiato gli italiani, quello di ‘scappati di casa’. Perché non è comprensibile che proprio quando s’inizia a capire il difficile mestiere dell’amministratore pubblico, il funzionamento delle istituzioni, i rapporti con il governo, con i Comuni, le Regioni e l’Ue, non sei più ricandidabile  e subentra un altro senza esperienza, uno  “scappato di casa” appunto.  La perpetrazione di una condizione. Scelte loro… Io piuttosto selezionerei persone professionalmente competenti ma imponendo la regola di un mandato sul territorio nei Municipi, nei Comuni o nelle Regioni.  Non credo sia compatibile con il nostro ordinamento, ma non vorrei essere rappresentato da chi non ha mai avuto a che fare con i cittadini. Se vuoi diventare parlamentare, ministro o capo del governo devi aver fatto prima il consigliere di quartiere.  Perché è assurdo che si possa entrare nel tempio della sovranità popolare ed essere chiamati a svolgere funzioni fondamentali per la comunità, anche in momenti drammatici, senza sapere cosa sia un’interrogazione, un ordine del giorno, un emendamento o un decreto legge”.

E’ quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli nel corso di un’intervista rilasciata a Zona Bianca su Rete4- Mediaset.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,809FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati