Nadef. Zullo (FdI): Impegni che si assumono si mantengono. E governo Meloni lo sta facendo

“Il caro bollette è, indubbiamente, la più grande emergenza del momento e sta mettendo in ginocchio famiglie e imprese. Già in campagna elettorale il presidente Giorgia aveva assicurato di assumere ogni impegno a breve, medio e lungo termine con provvedimenti atti a risolvere il problema della dipendenza energetica che con l’invasione dell’Ucraina sta determinando questo dramma. Con il voto in Senato della Nota di Aggiornamento al Documento Economico e Finanziario (NADEF) si agisce nel breve termine e si pongono le basi per liberare e impegnare ben 30 miliardi di euro, di cui nove per il 2022 e 21 per il 2023 per il caro bollette. Nel frattempo si lavora per interventi a medio e lungo termine per rendere la nostra Nazione indipendente nel soddisfare in proprio il fabbisogno energetico. E’ la conferma che il governo nei fatti e fin dai primi giorni sta dimostrando di mantenere gli impegni assunti, gli italiani non saranno delusi”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,292FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati